HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2013 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2013 ottobre | pagina 3

Surimi: uno snack grasso
Gli spuntini di Coraya non sono sani come dice il produttore

Il surimi è una massa di pesce pressato prodotto in fabbrica. Coraya loda i suoi snack per i pochi grassi che contengono. Ma uno sguardo più attento lo smentisce.

Il produttore degli snack a base di pesce Coraya dice che i suoi bastoncini vanno bene in un'alimentazione moderna ed equilibrata. Sulla sua homepage, si legge anche che per questi spuntini utilizza pesci con un tenore di grassi particolarmente basso.

Un test della rivista per i consumatori K-Tipp tra vari grandi distributori dimostra però che, per la preparazione del surimi, i produttori utilizzano prevalentemente merluzzo d'Alaska e merluzzo. Entrambi contengono, su 100 grammi, da 0,5 a 1,3 grammi di grasso.

Il problema è che il surimi è composto di pesce per appena poco più di un terzo. Il resto consiste in acqua, amido, olio di colza, proteine, zucchero, sale, conservanti e coloranti. Di conseguenza, a causa dell'olio di colza contenuto, questi snack contengono fino a dieci volte più grassi del pesce puro.

Ma non basta: gli spuntini a base di pesce pressato contengono anche più carboidrati del semplice pesce e poche proteine sane, più precisamente circa 8 grammi su 100 di prodotto. Merluzzo d'Alaska e merluzzo ne contengono il doppio.

Poco sani ma comunque cari
Nemmeno il prezzo si contiene: 100 grammi di surimi Coraya costano fr. 2.70 (Coop, Migros), mentre i filetti di merluzzo surgelati di leshop.ch costano solo fr. 1.15.

Coraya si difende affermando che il surimi non è un sostituto del pesce, ma è pensato come snack da consumare tra un pasto e l'altro. In confronto a patatine, noccioline e barrette al cioccolato, dal punto di vista dei valori nutritivi i suoi bastoncini sarebbero «in vantaggio».

Beat Camenzind, K-Tipp
Michela Salvi

Impressum Design by VirtusWeb