HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2013 dicembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2013 dicembre | pagina 14

Tacchi alti? Ahi ahi, che dolor!
Un corso per camminare sugli "spilli" è criticato da alcuni medici specialisti

Portare i tacchi alti non fa bene al corpo. Eppure, esistono corsi che insegnano come indossarli bene.

Una giovane donna attraversa il locale con passi incerti. Le sue scarpe sono argentate e decorate con teschietti neri. Il pavimento in legno è protetto dai tacchi a spillo con un telo. Arriva una seconda donna sulla cinquantina. Anche la sua camminata è incerta: tiene gli occhi incollati al suolo. «Spalle giù, fianchi in fuori», grida la formatrice. È la prima ora di lezione del corso Fit in High Heels (tacchi alti) della Scuola Club Migros.

Durante il corso, le donne rinforzano busto e pavimento pelvico, allenano dita e articolazioni dei piedi, e alla fine allungano tendine d'Achille e polpacci.

«La Scuola Club tenta di trasformare una scarpa alla moda in un attrezzo ginnico, ma non lo è nemmeno volendo», commenta Matteo Rossetto, medico sportivo alla clinica Hirslanden Birshof. Il baricentro del corpo si sposterebbe infatti in avanti, fatto che deve essere compensato con un piegamento delle articolazioni delle ginocchia. «Questo può causare problemi alle rotule».

Anche Judith Fellmann, medico specialista in chirurgia ortopedica dello studio medico Balance di Zurigo critica il corso: «È da irresponsabili stimolare le donne a usare i tacchi alti». Tre quarti delle donne che portano i tacchi quotidianamente ne trarrebbero problemi, e questo a partire da un rialzo di appena quattro centimetri.

«Il piede assume una piegatura innaturale», spiega Fellmann. Questo porta a un accorciamento del polpaccio e del tendine di Achille o alla formazione di un alluce valgo, una deformazione laterale dell'alluce.

Il peso del corpo è tutto sulle dita
I tacchi alti spostano tutto il peso del corpo sulle dita dei piedi e sulla zona plantare anteriore. Inoltre, le scarpe hanno spesso una forma a punta che comprime le dita dei piedi sulle punte. «Le donne dovrebbero avere il coraggio di rifiutarsi di mettere i tacchi alti», afferma Fellmann. «Possono essere sexy anche senza».

«Si tratta di apparire», dice Sibylle Unterrainer, insegnante del corso Fit in High Heels di Basilea. Tutti guarderebbero una donna che incede sui tacchi alti. Lei stessa li porta tutti i giorni. «Mi dà energia». Soprattutto quando la mattina si sveglia di cattivo umore. «Con i tacchi non puoi fare il muso, devi camminare a testa alta e con il sorriso sulle labbra».

«Offriamo i corsi alle signore che amano portare questo tipo di scarpe. Devono imparare divertendosi a usarle bene e, contemporaneamente, stimolare la loro forma fisica», commenta Yvonne van Randwijk, direttrice del settore salute presso la Scuola Club Migros di Basilea.

Al termine dell'ora di corso, una giovane assistente di farmacia toglie le sue scarpe con i laccetti. Il cuoio le ha spellato una grande superficie del piede. «Non importa se sanguino», dice. Perché per andare a ballare con il suo ragazzo vuole avere un aspetto sexy.

Andrea Fopp, Gesundheitstipp
Silvia Mossi

Impressum Design by VirtusWeb