HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2014 febbraio

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2014 febbraio | pagina 1

La salute si coltiva
Fare giardinaggio o coltivare un orto è un vero toccasana per la salute. Spesso è sufficiente potare le piante o raccogliere le verdure per rilassarsi, cacciare il mal di testa e ritrovare il sorriso. Anche una semplice passeggiata nel bosco può avere lo stesso effetto. Approfittiamone ora che le giornate ricominciano ad allungarsi.

Gli americani si sono accorti da tempo delle proprietà benefiche della natura, tanto da introdurre la cosiddetta ortoterapia negli ospedali. Le attività nel verde, utilizzate soprattutto per la cura dei disagi psichici e sociali, stanno prendendo piede anche in Svizzera.

Ha fatto da apripista la clinica Reha di Bad Zurzach, dove i malati cronici e con problemi neurologici sono curati anche con la Gartentherapie. In Ticino fanno ricorso all'ortoterapia alcune case di riposo: Cà Rezzonico di Lugano(1), per esempio, la utilizza con le persone affette da disturbi cognitivi come l'Alzheimer.

Da dieci anni l'Associazione svizzera per l'ortoterapia di Lugano(2) promuove questa cura alternativa attraverso corsi di formazione per terapisti in orticoltura e giardinaggio, convegni e manifestazioni.

Diceva Herman Hesse: «L'occuparsi del giardino e della terra può conferire all'anima una liberazione e una quiete simili a quelle della meditazione». Ora che la terra sta riposando, possiamo scoprire pace e benessere stando nella natura o semplicemente curando un vaso di fiori sul balcone di casa.

Antonella Sicurello

(1)www.carezzonico.ch
(2)www.htsa.ch
www.carezzonico.ch
www.htsa.ch

Impressum Design by VirtusWeb