HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 3/2014 giugno

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
3/2014 giugno | pagina 26

Dimagranti poco efficaci
Un prodotto dimagrante farebbe perdere peso senza mangiare meno. Numerosi studi dimostrano però che la sua assunzione potrebbe nuocere.

Poter mangiare quello che vi piace e perdere peso comunque: troppo bello per essere vero. Eppure, molte pubblicità lo promettono. Ad esempio, il prodotto dimagrante Formoline L112 legherebbe i grassi contenuti negli alimenti, come dice la pubblicità sul giornale farmaceutico Top-Pharm.

Gli esperti, però, non hanno una grande opinione delle pastiglie a base del carapace chitinoso dei crostacei. Un gruppo di ricercatori della rinomata rete Cochrane ha rilevato attraverso studi indipendenti che questi prodotti hanno solo un «effetto minimo». Oltre a questo, potrebbero disturbare l'assunzione di vitamine liposolubili e farmaci.

Interdelta distribuisce Formoline L112 in Svizzera. La ditta nega che «a un'assunzione corretta e con un'alimentazione equilibrata le persone sane» possano subire carenze vitaminiche. Negli scorsi anni, studi avrebbero dimostrato l'efficacia del prodotto, come dice il direttore marketing Christian Köhli.


Massaggi per le cervicali

Chi ha spesso problemi alle cervicali dovrebbe sottoporsi a massaggi regolari. È il risultato di uno studio dell'Università di Washington su 200 pazienti. I dolori si sono ridotti tra i partecipanti sottoposti a un massaggio della durata di un'ora e con una frequenza di due o tre volte alla settimana. I trattamenti di durata inferiore non sono invece stati efficaci.


Camminate contro il dolore

Camminare causa dolore, così bisogna continuamente fermarsi. Sono i sintomi della cosiddetta malattia delle vetrine, causata dal restringimento dei vasi sanguigni a livello delle gambe.

Uno studio della Northwestern University su 200 pazienti dimostra che un allenamento regolare aiuta contro questo disturbo. I partecipanti hanno fatto camminate cinque volte alla settimana. Se i dolori diventavano troppo forti, si fermavano fino a quando potevano di nuovo continuare. Dopo sei mesi camminavano più spediti e avevano molto meno dolore.


Dopo la rasatura niente alluminio

I deodoranti che contengono alluminio possono penetrare nella pelle appena rasata. E questo non fa bene.

Dopo essersi rasati le ascelle non bisognerebbe usare deodoranti con alluminio. Lo consiglia l'Istituto tedesco per la valutazione dei rischi (Bfr), poiché questo metallo potrebbe penetrare nel corpo attraverso piccole ferite. Secondo il Bfr, questo può già avvenire usando normalmente un deodorante che lo contiene. In un esperimento di laboratorio, questa sostanza ha danneggiato le cellule pettorali.


Impressum Design by VirtusWeb