HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2014 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2014 ottobre | pagina 3

Un principio attivo allucinante per i bambini
Il paracetamolo può essere pericoloso per i piccoli malati

Attenzione alla somministrazione di paracetamolo ai bambini. Questo principio attivo può causare loro allucinazioni.

I farmaci con il principio attivo paracetamolo sono molto diffusi e presenti in quasi tutte le farmacie da viaggio. Panadol, Ben-u-ren o Dafalgan sono provate medicine contro febbre e dolori, soprattutto per i bambini.

Tuttavia, a qualsiasi età il paracetamolo dovrebbe essere usato con prudenza. Può infatti arrecare problemi a fegato e reni, come pure nuocere ai bambini: a un uso frequente, infatti, questi si ammalano più spesso di asma e allergie. Lo hanno rilevato alcuni ricercatori neo-zelandesi analizzando uno studio su 200 mila bambini.

Anche Giovanni ha scoperto il lato problematico del paracetamolo. Sua figlia aveva la febbre, perciò le ha dato Ben-u-ron. La temperatura si è abbassata, ma la bambina ha improvvisamente iniziato ad avere allucinazioni. «Vedeva forme geometriche, quadrati che le volavano incontro ad alta velocità».

Johannes Van den Anker, farmacologo presso l'Ospedale pediatrico universitario di Basilea, lo conferma: «Simili allucinazioni possono presentarsi», nei bambini sarebbero però rare, ovvero in 6 casi su 10 mila.

Da somministrare solo se il bimbo è esausto
Secondo la pediatra zurighese Silke Schmitt Oggier, un'alternativa è data dai farmaci a base di ibuprofene, ad esempio Algifor. Un farmaco febbrifugo sarebbe però necessario solo «quando il bambino è talmente esausto da non riuscire più a mangiare, bere o dormire».

Nutrimedis, produttrice di Ben-u-ron, scrive: «Seguiamo con estrema attenzione gli sviluppi scientifici che riguardano il paracetamolo» al fine di riconoscerne subito i rischi. L'azienda rimanda ad esami che avrebbero dimostrato la tollerabilità del farmaco.

Sonja Marti, Gesundheitstipp
Silvia Mossi

Impressum Design by VirtusWeb