HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2014 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2014 ottobre | pagina 10

Batteri volanti
In alcune parti dell'aereo si trovano molti germi. Ma se si lavano le mani prima di mangiare e dopo il volo, gli agenti patogeni non possono fare alcun male.

I viaggiatori entrano in contatto con numerosi germi patogeni in stazioni, autogrill e anche in aeroplano. Lì i batteri sopravvivono addirittura più a lungo di quanto finora ipotizzato, ovvero fino a una settimana. Ad esempio, sulle tasche dei sedili, sui braccioli e sui sedili in pelle. La vita dei germi in aereo è invece più breve sulle superfici lisce come il tavolino o il parasole in plastica.

È il risultato al quale sono giunti i ricercatori statunitensi dell'Università Auburn dello stato dell'Alabama dopo aver spalmato germi su diverse superfici di un aereo spesso toccate dai passeggeri. Finché questi rimangono sulle mani non rappresentano un problema. Possono però causare malattie appena si avvicinano le dita alla bocca o al naso. Per questo motivo, i passeggeri dovrebbero pulirsi bene le mani prima di mangiare, ad esempio con una salviettina disinfettante.

Lo consiglia Andreas Widmer, professore per le malattie infettive e l'igiene ospedaliera presso l'Ospedale universitario di Basilea. Bisognerebbe inoltre lavarsi bene le mani anche dopo il volo.



Pipe ad acqua cancerogene

Proprio come le sigarette normali ed elettroniche, le pipe ad acqua sono pericolose per la salute. I loro sapori sono solo un inganno.

Oltre alle sigarette elettroniche, ora il mercato offre anche pipe ad acqua elettroniche. Si chiamano e-shisha o e-narghilé.

Nemmeno loro, però, sono così innocue come la pubblicità vuol far credere. La Centrale tedesca per le informazioni sulla salute ne sconsiglia vivamente l'uso: «Spesso contengono propilenglicolo, che respirato può anche causare reazioni allergiche e irritazioni alle vie respiratorie». Inoltre, «il fatto che vi siano diversi sapori può contribuire a far sembrare più innocue le pipe, riducendo la soglia inibitoria riguardo l'uso di prodotti contenenti nicotina e tabacco quali pipe ad acqua e sigarette».

La rivista tedesca Öko-Test ha persino rilevato nel vapore prodotto dalle e-shisha le sostanze cancerogene formaldeide e acetaldeide.

Impressum Design by VirtusWeb