HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 5/2014 ottobre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
5/2014 ottobre | pagina 26

Lo ialurone non elimina le rughe
Una crema contro le rughe darebbe un effetto lifting alla pelle. Un dermatologo dubita però che ciò sia possibile.

Fronte liscia, zigomi tirati: la donna nella pubblicità della crema Eucerin Hyaluron-Filler sembra si sia sottoposta a un lifting. La ditta produttrice, Beiersdorf, afferma che l'acido ialuronico riempie le rughe dall'interno.

«Una crema non può eliminare le rughe», afferma con scetticismo Oliver Kreyden, dermatologo a Muttenz (Basilea). Lo ialurone tiene unite le cellule, idrata e mantiene la pelle morbida.

Questa sostanza è rilasciata dal corpo, che, però, con l'aumento dell'età ne produce meno. Di conseguenza, la pelle perde elasticità. «Le molecole di ialurone sono troppo grosse per poter penetrare nei pori della pelle tramite una crema», sostiene Kreyden.

Beiersdorf ribatte affermando che la sua molecola sarebbe 200 volte più piccola della sostanza prodotta dal corpo. Per questo motivo potrebbe penetrare negli strati profondi della pelle.



Verdure già da piccoli

Sotto i due anni, è più facile che un bambino si lasci convincere a mangiare la verdura.

Alcuni ricercatori inglesi hanno trovato un metodo molto semplice per far apprezzare le verdure ai bambini: iniziare presto e insistere. A 300 bambini piccoli di tre diversi paesi è stata data varie volte una verdura inusuale, ovvero pappa di carciofo.

I bambini avevano tra i quattro mesi e i tre anni d'età. Con il tempo, cinque su sei si sono convinti a mangiucchiare la pappa almeno ogni tanto. Il risultato migliore è stato ottenuto con i più piccoli. A partire dai due anni d'età, infatti, i bambini provano qualcosa di nuovo solo controvoglia.


Bimbi grassi col divorzio

I bambini di coppie divorziate presentano una maggiore tendenza al sovrappeso. Lo hanno constatato i ricercatori dell'Istituto norvegese per la salute pubblica dopo aver esaminato più di 3 mila bambini di terza elementare.

Il motivo ipotizzato dagli autori sarebbe che i genitori soli hanno meno soldi e meno tempo per cucinare, così in tavola si servirebbe più spesso cibo preconfezionato.



Impressum Design by VirtusWeb