HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 4/2015 luglio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2015 luglio | pagina 10

La carica dei finti fuoristrada
I crossover sono un'invenzione dei produttori d'auto per guadagnare di più, ritoccando il design di modelli già in circolazione

I produttori d'auto trasformano modelli normali dando loro uno stile da fuoristrada per aumentare le vendite. Questi modelli sono chiamati crossover e in genere sono inutili e costano troppo.

Un crossover è un mix tra diversi modelli con o senza trazione integrale. Si parte da un'auto di base che può essere una station wagon famigliare, un'utilitaria o una coupé. Poi se ne modifica il design dandole uno stile da fuoristrada e voilà, ecco un modello crossover nuovo di zecca. Le differenze rispetto al modello base sono però minime: pneumatici più larghi, protezioni in plastica sui copriruota, protezione antincastro e una maggiore altezza dal suolo.

Sia il design che i nomi scelti ad hoc dai produttori come Rocks, Countryman e Alltrack lasciano intendere che queste automobili siano indicate anche su strade non asfaltate. Opel ad esempio denomina la versione crossover della sua station wagon famigliare, Insignia Country Tourer. Secondo la pubblicità ha un aspetto “atletico”, un'eleganza “selvaggia” e promette “l'avventura”.

Tutte queste emozioni hanno però un sovrapprezzo piuttosto salato, come dimostrano questi esempi:

- Esempio 1: la rivista K-Tipp ha confrontato la station wagon famigliare Insignia nella versione Country Tourer con il modello Insignia normale con dotazione Cosmo. Secondo il listino prezzi, la versione rustica Country costa 2'250 franchi in più. Entrambi i modelli hanno lo stesso motore, uguale trazione e offrono lo stesso spazio. Le uniche differenze della versione Country sono i dettagli del design esterno quali ad esempio i terminali posteriori, gli archi passaruota allargati con “protezione speciale contro i sassi sulla carreggiata” o i cerchioni Country Tourer con pneumatici più voluminosi.

Prestazioni identiche ma consumano di più
Bisogna anche tener conto che il modello Country non costa di più solo all'acquisto, ma anche nella manutenzione: in confronto alla versione normale consuma mediamente 0,2 litri di carburante diesel in più per 100 chilometri. In città addirittura 0,3 litri. Per questo motivo il modello Country ha una classificazione peggiore anche per quanto concerne l'efficienza energetica, fatto che può comportare una tassa di circolazione più alta. Secondo Opel il maggior consumo di carburante è determinato dall'assetto rialzato e dalla carrozzeria leggermente allargata sopra i parafanghi; tutto questo ha un effetto negativo sull'aerodinamica del veicolo.

- Esempio 2: il paragone è simile anche tra il modello compatto V40 e il modello V40 Cross Country di Volvo. Supplemento di prezzo della versione Cross Country: 1'500 franchi. Il modello trasformato con motore D2 può consumare mediamente fino a 0,5 litri in più ogni 100 chilometri.

Come Opel, anche Volvo motiva il prezzo più alto del modello Cross Country con alcuni dettagli del design quali l'assetto rialzato, i mancorrenti tetto integrati, e i “caratteristici paraurti anteriore e posteriore”. Causa del maggior consumo di carburante sarebbe il peggiore coefficiente di resistenza aerodinamica. In parole povere la versione Cross Country consuma di più perchè ha una aerodinamica peggiore.

- Esempio 3: sia Leon St (versione Fr) che il modello Crossover St X-Perience di Seat sono disponibili con trazione a quattro ruote e hanno entrambi lo stesso motore. St X-Perience, grazie a qualche modifica nel design costa però 1'250 franchi di più.

Conclusione: chi non guida regolarmente su strade di montagna non asfaltate non trae alcun vantaggio supplementare da un modello crossover. La plastica supplementare e uno chassis rialzato di un paio di centimetri non valgono il sovraprezzo richiesto. Le modifiche anzi causano solo maggiori costi di utilizzo determinati dal maggior consumo di carburante.

Darko Cetojevic, K-Tipp
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb