HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2016 dicembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2016 dicembre | pagina 12

Piantala con lo stress!
Dalla natura i migliori rimedi per una vita più rilassata

In momenti di forte sollecitazione psicofisica, alcuni prodotti fitoterapeutici possono essere d'aiuto. Scelgo io spiega in che modo.

Ginseng, eleuterococco, valeriana o passiflora sono tra le piante con proprietà anti-stress. I medici concordano. «Rilassano e combattono l'ansia aiutando i pazienti ad affrontare i periodi più stressanti», afferma Peter Mai, psichiatra zurighese.

Valeriana e passiflora sono indicate contro nervosismo e insonnia, mentre l'iperico contro ansia e per ritrovare il buonumore.

Diffusa nell'ambiente la lavanda fa da calmante
Anche le capsule all'olio essenziale di lavanda Lasea, pur presentando leggeri effetti collaterali, sono efficaci contro l'ansia.

«L'olio essenziale di lavanda funziona anche solo inalato tramite diffusori o cuscini profumati», spiega Stephanie Wolff, medico e omeopata.
Secondo Mai, pure il ginko biloba è utile in caso di stress e disturbi della concentrazione.

I terapisti attribuiscono la stessa azione al ginseng, alla radice di eleuterococco e alla rodiola rosea. Il ginseng migliorerebbe il funzionamento del sistema immunitario e l'apporto di ossigeno ai muscoli. La sua efficacia, però, non è ancora ben dimostrata.

Maggiori conferme giungono invece per i preparati a base di rodiola rosea come il Vitango. «La rodiola rosea tranquillizza», spiega Mai. Inibirebbe gli effetti dello stress e ridurrebbe la stanchezza.

Questi rimedi non sono però sempre la soluzione adatta: se lo stress perdura e il paziente soffre di stanchezza cronica, la dottoressa Wolff sconsiglia ginseng, eleuterococco e rodiola rosea perché agiscono sul metabolismo degli ormoni dello stress, che in caso di esaurimento cronico è già alterato.

I risultati arrivano ma non subito
Coi rimedi naturali bisogna però avere pazienza: spesso trascorrono giorni prima di sentirne i benefici.

Tuttavia, secondo lo psichiatra Mai, non è bene sperimentare da soli troppo a lungo. Se i disturbi non scompaiono entro tre o quattro settimane, occorre consultare il medico.

In genere, i farmaci non sono una soluzione. Bisognerebbe, invece, lavorare su ciò che causa lo stress: rivedere e modificare ritmi e abitudini sul lavoro e a casa, imparare a fissarsi dei limiti e non pretendere troppo da se stessi.


Fate una pausa

- Annotatevi le cose che vi stressano di più e valutate se siete in grado di cambiarle.

- Stilate una lista delle priorità: cos'è davvero urgente?

- Fate numerose pause e dormite a sufficienza.

- Una passeggiata all'aria aperta rilassa e rinfresca la mente.

- Imparate tecniche di rilassamento.

Sonja Marti, Gesundheitstipp
Debora Molteni, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb