HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 6/2016 dicembre

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
6/2016 dicembre | pagina 3

Giù le mani dall'orzaiolo
L'ascesso non va mai toccato. Sono d'aiuto i rimedi casalinghi

Non esistono cure risolutive contro l'orzaiolo. Alcuni rimedi della nonna velocizzano la guarigione.

Prurito, dolore e fastidio sono i sintomi dell'antiestetico orzaiolo. Questa infezione batterica sparisce in poche settimane, ma non tutti sono disposti ad aspettare.

«Gli antibiotici o le visite mediche in genere non sono necessari», spiega Lisa Wanner, medico zurighese. Alcuni rimedi naturali possono essere d'aiuto. Bisogna però evitare in ogni caso di schiacciare o bucare l'orzaiolo.

Buoni risultati con gli impacchi
Il calore velocizza la maturazione e quindi la sparizione dell'ascesso. Basta sedersi tre volte al giorno a occhi chiusi per un quarto d'ora davanti a una lampada a infrarossi, o trattare l'orzaiolo con garze calde.

Wanner consiglia di applicare spesso delle bustine di tè nero, perché «i tannini svolgono un'azione disinfettante». La bustina va usata una sola volta.
L'igiene è molto importante: per evitare la trasmissione dell'infezione, dopo ogni contatto con l'occhio si dovrebbero lavare le mani.

Anche l'eufrasia può favorire la guarigione bevendone la tisana o facendo un impacco caldo con garze sterili. Siccome l'orzaiolo è un'infezione degli strati superiori della pelle, la cura esterna è più efficace.

Un altro rimedio è il fieno greco: con i semi macinati e acqua bollente si fa una pappa che si spalma con un coltello pulito su una compressa sterile. Il fieno greco toglie liquidi dal tessuto e fa seccare l'orzaiolo.


Consigli

Così lo tenete alla larga

- Evitate di toccare gli occhi e, se lo fate, lavate prima bene le mani.

- Quando vi struccate non strofinate con troppa forza.

- Non fate prendere correnti d'aria agli occhi.

- Usate asciugamani puliti e non condivideteli.

- Conservate le lenti a contatto in modo corretto.

Claudia Mascherin, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb