HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2017 febbraio

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2017 febbraio | pagina 6

Cellulite addio? Che bluff!
Terapie spacciate per miracolose. Ma la buccia d'arancia si combatte con il movimento e una buona alimentazione

L'industria cosmetica mette sul mercato costose lozioni e trattamenti anticellulite. Ma la loro efficacia non è stata dimostrata.

Un'arma miracolosa contro la pelle a buccia d'arancia: risultati in soli 14 giorni e effetto per 30. Così Biotherm pubblicizza la crema Celluli Eraser. Cellu-Destock di Vichy agirebbe già dopo sette giorni. L'Oréal promette, con Sublime, tonicità dopo quattro settimane.

I prodotti per combattere gli inestetismi della cellulite contengono caffeina e estratti di gingko, castagna d'india o centella asiatica e dovrebbero stimolare il metabolismo a livello cutaneo facendo sciogliere i cuscinetti di grasso.

Le prove sulla loro reale efficacia però scarseggiano. I ricercatori delle cliniche Rosenpark di Darmstadt (Germania) e Sadick Dermatology di New York hanno analizzato 14 studi su 600 partecipanti, concludendo che non vi sarebbe «alcuna prova univoca» che queste creme abbiano un'utilità.

Cinque ricerche hanno rilevato che dopo il trattamento l'aspetto della pelle era migliorato, nove no.

Solo onde e laser possono aiutare un po'
Nemmeno con il massaggio endermologico, effettuato mediante uno speciale apparecchio, si riduce il problema. Tanto meno con infrarossi, laser o radiofrequenze.

Secondo i ricercatori, solo due trattamenti sembrerebbero funzionare ma con effetti minimi: la terapia ad onde acustiche e il laser a bassa invasività. Il primo prevede un massaggio con una particolare testina. Il secondo l'uso di un laser infilato sottopelle che scoglierebbe il grasso.

«Gli studi nella medicina estetica sono molto carenti», commenta Nikolaus Linde della Beautyklinik di Zurigo. Stando alla sua esperienza, anche con l'endermologia si hanno benefici. Per Ulrich Ledermann della Beautyskin di Berna, la terapia a onde acustiche serve se affiancata da sport e alimentazione corretta.

Il medico di famiglia Thomas Walser consiglia di risparmiare i soldi di costose trattamenti e di camminare o andare in bicicletta.

«La cellulite non è una malattia, bensì una normale variante di pelle», continua Walser, «che diventerebbe più evidente quando lo strato di grasso aumenta di spessore o si gonfia per accumulo di liquidi».

Andreas Grote, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb