HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2017 febbraio

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2017 febbraio | pagina 22

Uno strappo alla qualità
La resistenza delle carte da cucina non è sempre top

Dovrebbero assorbire e non rompersi anche da bagnate, ma solo un rotolo su 12 ottiene un giudizio globale molto buono in un test pratico. Le carte riciclate finiscono in fondo alla classifica.

In cucina è bene che sia a portata di mano: asciugano il caffè rovesciato, tolgono le macchie di grasso dal piano di cottura, puliscono le finestre e sostituiscono il tovagliolo. Secondo la pubblicità queste carte sono perfette per tutti gli usi casalinghi.

I migliori rotoli sono in cellulosa
La rivista per i consumatori K-Tipp ha esaminato in laboratorio 12 carte da cucina in base alla resistenza agli strappi e alla velocità di assorbimento dei liquidi.

Risultato: la resistenza agli strappi non va di pari passo con la capacità assorbente e il numero di strati non è sinonimo di qualità. I rotoli di carta 100% cellulosa sono i migliori e occupano i primi posti della classifica. I prodotti in materiale riciclato sono risultati i peggiori perché meno resistenti e assorbenti.

L'unico rotolo a ottenere un giudizio globale molto buono è Plenty. Quello di Prix Garantie di Coop è arrivato ultimo.

Da asciutte, le carte più resistenti sono state quelle di Plenty e Twist Classic. Le meno resistenti Ecoma e Prix Garantie di Coop. Da bagnate, il punteggio migliore lo ha fornito Twist Classic.

Una carta per uso domestico dovrebbe asciugare i liquidi con facilità: la migliore in questo criterio è stata ancora Plenty, che ha assorbito ben 17,3 grammi d'acqua, quasi il doppio dei 9,5 grammi della M-Budget.

Carte riciclate trattate con sbiancanti
Nel test della velocità di assorbimento, Plenty ha impiegato 1,1 secondi. Twist Classic e M-Budget il triplo.

I produttori usano spesso sbiancanti ottici, sostanze inquinanti perché di difficile smaltimento. Grazie a un test con luce ultravioletta, il laboratorio ha scoperto che le carte riciclate sono quelle con più sbiancanti ottici.

Un rotolo di carta da cucina costa tra 55 centesimi e fr. 1.46, ma non tutti i rotoli hanno la stessa lunghezza. Un metro di Ecoma e M-Budget costa 3 centesimi. Un metro di Plenty 14 centesimi, oltre il quadruplo.


I criteri del test


Il laboratorio tedesco Hohenstein ha esaminato le carte secondo questi criteri:

- Resistenza agli strappi
Il laboratorio ha sottoposto le carte a tensione e alla pressione di uno stampino rotondo fino allo strappo. Il test è stato svolto sulla carta asciutta e bagnata.

- Assorbimento
Per verificare la quantità d'acqua assorbita i campioni sono stati immersi con un telaio di prova per 30 secondi, tolti dall'acqua e lasciati sgocciolare per un minuto. Poi gli esperti hanno rilevato la quantità d'acqua rimanente nel campione.

- Velocità di assorbimento
Questa prova è stata svolta con acqua e olio versati sulle carte con l'aiuto di un contagocce. È stato rilevato con un cronometro il tempo necessario all'assorbimento.

Julia Wyss, K-Tipp
Michela Salvi, Scelgo io


Impressum Design by VirtusWeb