HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2017 febbraio

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2017 febbraio | pagina 26

Dall'Asia con sapore
Zuppe thai, cinesi e giapponesi sane e facili da preparare

Dopo aver mangiato le minestre asiatiche ci si sente meno stanchi perché non appesantiscono la digestione.

La cucina asiatica è sempre più diffusa. Oggi gli ingredienti sono in vendita anche nei supermercati. Molte ricette non sono solo gustose ma anche salutari.

La cottura breve preserva le vitamine
«Le minestre fanno bene alla digestione» spiega Bettina Kneip medico e specialista ayurvedica. «Il corpo ha bisogno di meno energie per assimilare le sostanze nutritive perché tutti gli ingredienti sono cotti». Ecco perché dopo aver mangiato non ci si sente stanchi.

Le spezie piccanti usate per le minestre asiatiche, come zenzero, chili, pepe, curcuma e curry, secondo Kneip favoriscono la digestione: «Stimolano la produzione di enzimi favorendo l'assunzione delle sostanze nutritive da parte di stomaco e intestino».

«Gli ingredienti sono arrostiti o cotti brevemente ad alta temperatura, così rimangono croccanti e mantengono la maggior parte delle vitamine», sottolinea Andrin Willi, caporedattore della rivista di cucina Marmite. Anche le zuppe giapponesi sono molto saporite. In Giappone esiste un vero e proprio culto per la zuppa di tagliolini chiamata ramen.

In Svizzera negli ultimi anni sono stati aperti ristoranti che offrono ramen preparato con verdura, carne, frutti di mare, uova o tofu.
Zenzero, salsa di soia e vino di riso aggiungono alla zuppa un aroma irresistibile.

La cottura breve preserva le vitamine
Per Sabine Oberrauch, consulente alimentare dell'Associazione svizzera di nutrizione, una minestra di tagliolini è un pasto equilibrato. «La zuppa di ramen giapponese contiene verdura, carboidrati e proteine, dunque tutti i principali componenti». Non tutte le ricette però sono ricche di verdure. Meglio quindi completare la zuppa con insalata o frutta a dipendenza dalla ricetta.

Le persone in sovrappeso non dovrebbero mangiare troppi carboidrati. Attenzione quindi alla quantità di tagliolini.

La cottura in brodo accomuna la maggior parte di queste ricette. A dipendenza del paese di provenienza cambiano gli ingredienti: la zuppa coreana kimchi per esempio contiene tofu e cavolo cinese fermentato che le dà un aroma speziato e acidulo.

«Il brodo copre una gran parte del fabbisogno di liquidi e contiene nutrienti importanti come magnesio o iodio», conferma Bettina Kneip aggiungendo un altro punto a favore per le zuppe asiatiche.

Andreas Gossweiler, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb