HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2017 aprile

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2017 aprile | pagina 7

La verdura multi-gusto
Gli asparagi sorprendono per la loro varietà di sapori

Sono una tipica verdura primaverile: gli asparagi oltre che buoni, sono anche salutari grazie all'elevato contenuto di fibre e di potassio, minerale benefico per chi soffre di ipertensione e malattie cardiache. Ecco i consigli di Scelgo io per cucinarli.

Crescono solo in primavera, ma i grandi distributori iniziano a vendere quelli d'oltreoceano sin da gennaio, anche se il trasporto li impoverisce di sostanze nutritive. A metà aprile, arrivano sul mercato gli asparagi cresciuti in Svizzera.

«Gli asparagi bianchi e verdi hanno gusti così diversi da poter esser considerati come due verdure distinte», spiega Christine Brugger, esperta in analisi sensoriale, che ha scovato negli asparagi cento diversi aromi. Lei ama entrambe le qualità, ma le prepara in modo diverso: gli asparagi bianchi sono meno amari, quindi si gustano anche da soli.
Quelli verdi si abbinano bene con altri alimenti i cui aromi si combinano: ad esempio con le uova o in un'insalata mista.

Proprietà disintossicanti ridimensionate
La cottura più indicata è a vapore perché si mantengono sostanze e aromi (vedi pagina seguente).

I grandi distributori vendono anche asparagi viola. Sono particolarmente morbidi e possono pertanto essere mangiati anche crudi, mantenendo inalterate tutte le sostanze salutari. Sul mercato si trovano anche gli asparagi selvatici. Sono più sottili e non devono essere sbucciati. Con essi si prepara un'ottima frittata.

In passato gli asparagi erano considerate piante curative e tuttora si ritiene abbiano proprietà diuretiche e disintossicanti, ma si tratta di una leggenda metropolitana. Lo specialista in piante medicinali Martin Koradi di Winterthur spiega che un «effetto disintossicante» non è possibile, perché nel corpo umano non vi sarebbero scorie.

I vantaggi salutistici per chi consuma asparagi risiederebbero semmai nel basso contenuto ipocalorico e nell'elevata presenza di fibre e acqua. Inoltre contengono molto potassio, buono contro l'ipertensione e le malattie cardiache, e sono una buona fonte di calcio, fosforo, magnesio e acido folico.

Andreas Gossweiler, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb