HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2017 aprile

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
2/2017 aprile | pagina 24

Bombe caloriche al mattino
Porridge e müesli contengono sempre più zuccheri

L'industria alimentare sforna di continuo prodotti per la colazione. Si punta all'alimentazione sana anche quando l'elevato contenuto calorico fa pensare a tutt'altro. Nel frattempo alcuni studi confermano che solo per i bambini è necessario far colazione.

Nei supermercati, orientarsi tra gli scaffali dei prodotti per la colazione non è facile. Tra miscele di müesli, frutta secca e vari cornflakes, c'è da perder l'orientamento. L'ultima trovata sono le pappe istantanee per adulti, tipo porridge. È avena da diluire con acqua calda o latte, o scaldare nel microonde.

Gli esperti mettono in guardia per l'elevato contenuto di zuccheri. In 100 grammi di pappa per la prima colazione con frutta di Alnatura ci sono 17 grammi di zucchero, nella pappa Nature dello.

La colazione fa bene a chi vende cereali
Spesso la pubblicità insiste sull'importanza della prima colazione. Alcuni anni fa le autorità europee hanno lanciato la campagna pro colazione «Breakfast is best»; dà da pensare che uno dei partner della campagna sia proprio l'associazione europea dei produttori di cereali.

Secondo quanto pubblicato dallo scienziato britannico James A. Betts sulla rivista specialistica New Scientist, far colazione non previene il sovrappeso, né aumenta le prestazioni. Secondo lo scienziato che una persona faccia colazione o meno è quasi irrilevante. Prima di pranzo tutti i partecipanti avevano nel sangue la stessa quantità dell'ormone della fame ghrelina. Senza colazione i partecipanti assumevano un po' meno calorie al giorno, con la colazione però ne bruciavano di più perché erano più attivi.

Tè o caffè posson bastare
«La colazione è sopravvalutata», conferma Ulrich Keller, medico basilese e esperto di metabolismo. Ci sono per contro evidenze diverse per i bambini: loro dovrebbero fare colazione perché in tal modo «al mattino rimangono concentrati più a lungo» e hanno meno problemi di sovrappeso. Anche le persone con diabete di tipo 2 beneficiano della prima colazione, perché durante la giornata la glicemia rimane più stabile. «Dovrebbe contenere proteine a sufficienza» dice Keller. Una porzione di porridge ne contiene solo 7 grammi, le uova strapazzate ne forniscono molte di più.

La colazione ideale contiene grassi sani e elementi nutritivi. David Fäh dell'Università delle scienze applicate di Berna consiglia müesli con latte, quark e noci, frutta e un uovo alla coque. Chi al mattino presto non riesce a mangiare non se lo deve comunque imporre. Fäh: «Anche caffè o tè sono un buon inizio».

Sonja Marti, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io



Impressum Design by VirtusWeb