HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 3/2017 giugno

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
3/2017 giugno | pagina 19

Robot tagliaerba: che fatica!
Gli apparecchi più piccoli sono carenti sui terreni accidentati e bagnati

Mantenere un prato curato per tutta la stagione non è un compito che riesce a tutti i robot tagliaerba. Un test incorona quelli più grandi e pesanti.

La trasmissione Kassensturz ha fatto valutare da un gruppo di esperti dodici robot tagliaerba con un prezzo compreso tra 1’100 e 2’600 franchi.

Gli apparecchi tagliano l’erba di superfici delimitate secondo un principio di casualità. Quelli di buona qualità tornano da soli alla stazione di ricarica quando sono scarichi. Con una carica si possono tagliare circa 150 metri quadrati di prato.

I criteri del test: accuratezza e regolarità del taglio, durata della carica, rumorosità degli apparecchi e facilità d’uso.

Risultato: i robot più grandi e pesanti (fino a 20 chili) superano i più piccoli (da 7 a 11 chili). I principali difetti riscontrati sono l’irregolarità del taglio di alcuni apparecchi e le difficoltà su terreno accidentato o con erba bagnata.

Hanno ottenuto i migliori punteggi (su un massimo di 100 punti) i seguenti apparecchi:
- Robomow Rs615 (78 punti; fr. 1’790.-, galaxus.ch)
- John Deere Tango E5-Serie II (75 punti; fr. 2’590.-, robot-gazon.ch)
- Worx Wg791E.1 (71 punti; fr. 1’232.-, galaxus.ch)
- Husqvarna 420 (69 punti; fr. 2’299.-, myrobotcenter.ch)
- Bosch Indego 1000 Connect (67 punti; fr. 1’099.-, Hornbach)
- Bosch Indego 1200 Connect (67 punti; fr. 1’149.-, Hornbach, Coop).

Occhio al terreno e ai bambini
- Condizioni del terreno. Sul vostro prato ci sono scarpate ripide, passaggi stretti e molto angolati, ostacoli naturali e artificiali? Allora un robot tagliaerba non fa al caso vostro. Inoltre, il prato dev’essere sempre ben pulito: anche pigne e fogliame sono ostacoli insormontabili.

I robot tagliaerba non sono consigliabili in presenza di bambini: alcuni sono pericolosi perché continuano a funzionare se sollevati dal lato sbagliato.

- Prezzi. I robot tagliaerba più cari possono costare fino a 3 mila franchi. Vale la pena quindi di confrontare i prezzi di più rivenditori e quelli online. Le differenze possono raggiungere gli 800 franchi.

- Stazioni di carica. I robot tagliaerba a batteria tagliano l’erba di una superficie predefinita. La maggior parte ritorna da sola alla stazione di carica grazie al collegamento radio. Ma se anche il vostro vicino ne ha uno con radiocomando, gli apparecchi possono entrare in conflitto.

Consiglio: posizionare le stazioni di carica alla maggior distanza possibile l’una dall’altra.


Conslgli

Sei mosse per avere un prato perfetto

- Taglio. È consigliato ogni settimana o due a un’altezza di tre-cinque centimetri. Se fa molto caldo, meglio evitare un taglio troppo corto perché il prato secca più facilmente.

- Annaffiamento. È opportuno annaffiare una volta alla settimana in modo intenso piuttosto che poco ogni giorno. Meglio farlo di sera per evitare l’immediata evaporazione dell’acqua. Nelle giornate molto calde possono essere necessari 20 litri d’acqua a metro quadrato. Dopo l’innaffiamento praticare un taglio con una vanga e infilarvi la mano per sentire se l’acqua è penetrata fin sotto le radici. L’erba tagliata molto finemente può essere lasciata sul posto: lo strato di pacciame inibisce l’evaporazione dell’acqua.

- Scarificazione. È indicata se il prato è infeltrito o c’è muschio. Consiste nell’intaccare verticalmente la cotica erbosa per asportare i residui di tosature precedenti, feltro e muschio, favorendo l’arieggiamento del terreno. Successivamente si deve concimare e, se necessario, bagnare.

- Concimazione. È da svolgere in primavera e tarda estate.

- Eliminare il fogliame. Non lasciare il fogliame a terra, altrimenti il prato s’infeltrisce e non respira.

- Arieggiamento. Se si formano zone umide, è necessario arieggiare il sottosuolo facendo dei fori profondi nel terreno con una forca per vangare. Questi vanno poi riempiti di sabbia.

Thomas Vonarburg, K-Tipp
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb