HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 3/2017 giugno

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
3/2017 giugno | pagina 9

Migros: che affare, le veggie-bag!
I sacchetti riutilizzabili per frutta e verdura di Migros pesano più degli altri. Chi li usa paga quindi di più.

Per ogni prodotto non confezionato acquistato nel reparto frutta e verdura serve un sacchettino. In genere, poi, finisce nei rifiuti. Ecco perché dallo scorso aprile Migros ha introdotto i cosiddetti veggie-bag, sacchettini formati da una rete di poliestere più resistente e dunque riutilizzabili.

Nell’estate 2016 Migros ha fatto un test nella regione di Zurigo, vendendo più di 200 mila veggie-bag. Non è dato sapere quanto abbia guadagnato.

K-Tipp ha fatto i calcoli: con un prezzo di vendita che allora era di fr. 9.90 per un pacco da quattro (ora costa fr. 6.90), Migros ha incassato ben 500 mila franchi solo nella fase di prova. Non è noto il prezzo cui Migros acquista i sacchetti.

Ma il guadagno è doppio: i veggie-bag pesano più dei sacchettini usuali, cioè sette grammi. Dunque chi li usa spende di più.

Supponendo un prezzo medio al chilo di 5 franchi per la merce aperta, nel test Migros ha incassato 140 mila franchi in più se è stato pesato anche il sacchetto.

Migros sostiene che i clienti possono pesare la merce e metterla dopo nel sacchetto. Ma con molti prodotti, per esempio un chilo di pomodori, è più facile a dirsi che a farsi.

Marco Diener, K-Tipp
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb