HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 3/2017 giugno

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
3/2017 giugno | pagina 32

L'aereo a prezzi bassi inquina meno del bus
Un collaboratore di Spendere Meglio ha visitato in un mese 12 città europee spostandosi in aeroplano. Con 366 franchi ha effettuato 13 voli (vedi a pagina 4). In media ha pagato 28 franchi a volo. Ha percorso oltre 11 mila chilometri spendendo 3 centesimi al chilometro. Qual è stato il suo impatto ambientale?

Per calcolarlo, un tempo si prendeva l'inquinamento causato dall'aereo e lo si divideva per il numero dei passeggeri. A ogni passeggero veniva attribuito lo stesso inquinamento.

Oggi che i prezzi dei voli dipendono molto dalla domanda e dall'offerta bisogna cambiare sistema. Se infatti il volo di andata è molto richiesto, i prezzi salgono. In compenso se il volo di ritorno è poco frequentato, si può offrire il viaggio quasi gratis.

Ovviamente la compagnia aerea non potrebbe coprire i suoi costi facendo pagare 28 franchi sia all'andata che al ritorno, tutti i giorni dell'anno. L'aereo viene fatto volare avanti e indietro sia in alta che in bassa stagione solo perché su alcuni voli ci sono abbastanza passeggeri disposti a pagare un prezzo elevato.

Per calcolare l'impatto ambientale, bisogna quindi sommare l'inquinamento causato da tutti i voli e suddividerlo in base agli incassi. Se per esempio i voli nei momenti di punta procurano alla compagnia il 90% dei ricavi e gli altri voli il 10%, anche l'impatto ambientale va suddiviso così.

Di conseguenza chi vola in ora di punta, quando i prezzi sono alti, causa un inquinamento molto maggiore rispetto a chi vola quando l'aereo pratica prezzi stracciati (perché altrimenti sarebbe mezzo vuoto). Siccome un passeggero in più non causa un grande impatto ambientale supplementare, si può dire con una buona approssimazione che l'inquinamento causato da ogni passeggero dipende dal prezzo pagato.

Chi vola quasi gratis riempie sedili che altrimenti resterebbero vuoti. Il suo impatto ambientale è dunque quasi zero. In altre parole, 13 voli da 28 franchi l’uno inquinano meno di un unico volo da 400 franchi. Chi per spostarsi in aereoplano spende 3 centesimi al chilometro finisce per inquinare meno di chi viaggia su un bus ibrido mezzo vuoto, sussidiato da noi contribuenti in nome della tutela ambientale.

Matteo Cheda

Impressum Design by VirtusWeb