HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 6/2017 dicembre

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
6/2017 dicembre | pagina 27

Carte di credito, che abissi!
I costi annuali variano da 0 a 850 franchi. American Express Platinum è la più cara

Enormi le differenze di prezzo tra le carte di credito: alcune sono gratuite, altre costano centinaia di franchi all’anno. Lo dimostra un confronto tra 40 prodotti.

Cumulus-Mastercard di Migros, Supercard Plus di Coop e Cosy Mastercard del negozio di mobili Conforama sono carte di credito gratuite. Quelle di Migros e Conforama sono emesse da Cembra Money Bank, quella di Coop da Swisscard, società del gruppo Credit Suisse.

Anche altre carte sono gratuite, ma solo se usate spesso. Per esempio, con Visa Classic e Mastercard Standard di Postfinance non ci sono costi da un volume di spesa annuale di circa 17 mila franchi; con American Express Blue da fr. 12’800.-. La carta di credito Ubs Basic è gratuita il primo anno e continua a esserlo se si effettuano almeno 24 transazioni all’anno.

È quanto emerge da un confronto tra 40 carte di credito (nella tabella, le dieci più convenienti e le quattro più care).

La più costosa è American Express Platinum Card, che costa ben fr. 850.- annui. In questo prezzo sono compresi alcuni extra, come l’accesso gratuito alle Vip-Lounge di mille aeroporti, che però non giustificano il costo neanche per chi viaggia spesso per affari. Anche la carta Diners Club Miles & More offre l’accesso a 700 Airport-Lounge (fr. 250.- annui).

Non prelevate e pagate puntualmente
Attenzione ai supplementi per l’estero: vanno dall’1,2% di Visa Classic e Mastercard Standard di Postfinance al 2,5% di Credit Suisse e Viseca.

Sconsigliati i prelevamenti con la carta: un’operazione molto cara sia in Svizzera sia all’estero e con tutti i prodotti esaminati. Con Cumulus Mastercard si può però prelevare gratuitamente alle casse di Migros.

Un altro punto da non sottovalutare è il pagamento dell’importo fatturato, perché un credito con la carta costa caro. Per esempio, per un credito privato Banca Migros fa pagare il 5,9% annuo. Con la carta si deve sborsare molto di più: tra il 9,5% e il 12%.

Infine, occhio alle carte Diners o American Express: sono accettate meno rispetto a Visa e Mastercard.

Pascal Roth, Saldo
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb