HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 1/2018 gennaio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2018 gennaio | pagina 20

Avvitatori senza forza
La qualità dei modelli a batteria più economici lascia molto a desiderare

Che si tratti di montare una lampada o assemblare un mobile, l'avvitatore a batteria è un attrezzo utile e maneggevole per molti lavoretti casalinghi, in giardino o in officina.

La rivista per consumatori K-Tipp ha esaminato dieci modelli con batteria da 3,6 Volt, per verificarne la prestazione, il tempo di ricarica e la maneggevolezza (vedi "I criteri del test").

Nessuno degli avvitatori ha ottenuto un giudizio globale molto buono (vedi tabella). Il migliore è il modello di Bosch, mentre l'avvitatore Ikea, il più economico, è risultato insufficiente, come nel test del 2012.

Tutti gli avvitatori hanno infilato senza problemi piccole viti nel legno morbido, mentre con le viti medie fino a 5 millimetri di diametro si sono presentati i primi problemi. I modelli Ikea Pattfield, Worx, Toolson, Okay Power e GoOn non permettono di avvitare regolarmente viti di questa dimensione.

Due attrezzi rotti avvitando a mano
Gli avvitatori Bosch, Skil e Black + Decker sono gli unici che riescono ad avvitare viti con diametro fino a 6 millimetri, ma non per l'intera lunghezza. Gli altri apparecchi si sono bloccati a metà.

Un avvitatore a batteria dovrebbe poter essere usato anche come cacciavite manuale, ma molti dei modelli sottoposti al test non sono abbastanza resistenti. Dopo questa prova, erano inutilizzabili due modelli: Worx (danno al motorino) e Okay-Power di Landi (rottura di cavi elettrici interni).

Deludenti anche le batterie: la carica di Pattfield, per esempio, basta per avvitare appena 25 viti; Worx si è scaricato dopo 27 viti e l'avvitatore di Ikea dopo 30.

Infiniti tempi di ricarica
Per ricaricare l'avvitatore Black + Decker, che è durato più a lungo di tutti, ci vogliono ben 18 ore. La ricarica degli altri apparecchi dura tra un'ora e mezza e sette ore.

Non è stato possibile ricaricare l'avvitatore Ikea, perché durante il test le cellule ad accumulazione si sono scaricate fino all'esaurimento totale.

I particolari valutati positivamente sono stati la comoda dimensione e leggerezza degli avvitatori. Ad eccezione dei modelli Bosch, Ikea, Worx e Black + Decker, il manico può anche essere raddrizzato, opzione utile quando si tratta di infilare viti in posti stretti o negli angoli. L'avvitatore Ikea è stato criticato per non avere la luce Led. Quello di Black + Decker non ha una spia che indica se l'apparecchio sta caricando.

Black + Decker fa sapere che l'avvitatore testato è un modello economico per principianti e di averne in assortimento uno da 3,6 Volt, un po' più costoso, con cavo di ricarica veloce e la spia.

Anche Jumbo rimanda al prezzo conveniente del suo avvitatore GoOn, ma promette di migliorare soprattutto la forza di avvitamento già dalla prossima produzione.

Secondo Landi, l'avvitatore Okay Power è concepito per gli hobby. Per i lavori più importanti e impegnativi consiglia un trapano avvitatore più potente.

Ikea scrive che l'intera serie è in rielaborazione e che la nuova versione è prevista per fine estate 2018.


I criteri del test

I dieci avvitatori a batteria da 3,6 Volt sono stati esaminati dalla società tedesca di prova e certificazione Slg di Hartmannsdorf.

- Potenza di avvitamento
È stata giudicata la facilità con cui gli apparecchi riuscivano ad avvitare nel legno di pino viti di diametri diversi. Si è verificato se gli avvitatori possono essere usati anche manualmente.

- Batteria
Gli esperti hanno contato quante viti lunghe 5 centimetri potevano essere avvitate in legno di pino con il caricatore pieno. Lo stesso test è poi stato svolto una seconda volta dopo una ricarica di soli 15 minuti. Il laboratorio ha anche misurato il tempo necessario alla ricarica completa della batteria.

- Maneggevolezza
La facilità d'uso degli avvitatori è stata provata praticamente da due uomini e da due donne.

Julia Wyss, K-Tipp Wohnen
Silvia Mossi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb