HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 1/2018 febbraio

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
1/2018 febbraio | pagina 20

Quando la musica non è un piacere
Solo cinque altoparlanti multiroom su undici forniscono un audio di buona qualità. Il modello di Denon è il migliore ma tra i più cari. Bocciato quello di Google

I piccoli altoparlanti multiroom non riescono a equiparare i grandi box hi-fi. Ma quasi la metà dei modelli fornisce un audio di buona qualità.

In cucina si sente il notiziario, in soggiorno una sinfonia di Mozart e in bagno i Rolling Stones: tutto questo è possibile grazie agli altoparlanti multiroom. Vantaggio: non serve un lettore in ogni locale.

Gli altoparlanti multiroom sono collegati al cellulare o a un tablet con un’apposita app. Ogni produttore ha la sua. La musica è trasmessa agli altoparlanti via wlan, ma l’importante è che il segnale sia sufficientemente forte ovunque.

Ogni altoparlante multiroom ha bisogno di un allacciamento elettrico. La musica può essere salvata sullo smartphone o su un disco fisso, ma può anche essere trasmessa in streaming direttamente da internet. In un appartamento possono essere installati diversi altoparlanti, che trasmettono la stessa musica o musiche diverse.

Denon è facile da usare e diffonde un suono gradevole
La rivista Saldo ha fatto esaminare undici altoparlanti da un laboratorio tedesco specializzato. Gli esperti hanno valutato la qualità del suono con diversi stili musicali e la facilità d’uso degli apparecchi (vedi “I criteri del test”). Gli altoparlanti costano tra fr. 129.- e fr. 399.- l’uno.

Risultato: il migliore è Heos 3 Hs2 White di Denon, che fornisce un suono pieno, gradevole e chiaro. È però uno dei più cari del test. Nella riproduzione dei generi pop/rock e jazz ha ottenuto la migliore valutazione e l’uso con l’app del produttore è semplice. Grazie alla porta aux, gli altoparlanti Denon (ma anche quelli di Bose e Panasonic) possono essere anche allacciati al televisore o all’impianto stereo di casa. In questo caso non saranno più gestiti tramite app e diffonderanno tutti la stessa musica.

Al secondo posto si è piazzato il modello Wireless Audio 360 R1 di Samsung, molto più economico. La qualità audio nella riproduzione di brani pop/rock e jazz è un po’ inferiore a quella del vincitore, ma nella musica classica è leggermente migliore. Anche questo modello è facile da usare.

Il modello di Google delude su più fronti
Del noto marchio di altoparlanti Sonos un solo modello ha ottenuto un giudizio globale buono (Play 3).

Il piccolo e più economico Play 1 ha ricevuto note solo sufficienti nella qualità del suono. Lo stesso risultato lo hanno fornito gli altoparlanti Bose, Pioneer e Panasonic. L’eccezione è rappresentata da Soundtouch 20 di Bose, che è al secondo posto nella riproduzione di musica jazz.

L’altoparlante Google è insufficiente: i toni bassi sono piatti in tutti i generi musicali. Il suono ne risulta fioco. Nella musica classica è stridulo, graffiato e sbilanciato. Inoltre, la musica non può essere gestita con l’app del produttore Google, ma solo con applicazioni musicali esterne.


I criteri del test

Il laboratorio Müller-Bbm di Monaco (Germania) ha provato gli altoparlanti valutando i seguenti criteri:

- Qualità del suono
Cinque esperti hanno valutato la qualità nella riproduzione di brani pop/rock, musica classica e jazz. Il test è stato svolto collegando gli altoparlanti all’app del relativo produttore. I brani sono stati riprodotti a volume moderato e gli esperti erano seduti a una distanza di due metri dagli altoparlanti.

- Facilità d’uso
Quanto è facile usare gli altoparlanti con l’app del produttore? Con quali servizi internet (per esempio, Spotify Connect o Google Cast) sono compatibili? La trasmissione via bluetooth funziona? Quali impostazioni si possono regolare direttamente sull’altoparlante? Si può allacciare anche un impianto stereo?

Lukas Bertschi, Saldo
Michela Salvi, Spendere Meglio



Masterizzatori: con 30 franchi duplico i dvd

Il masterizzatore di Lite-On copia in fretta i dvd e costa poco.

La rivista specialistica Computer Bild ha sottoposto a un test dieci masterizzatori esterni per dvd.

Il migliore è Ebau 108 di Lite-On: è uno dei più veloci ed è anche il più economico. Inoltre, è leggero e dotato di un lungo cavo usb.

Segue Gp57Es40 di Lg, che però per masterizzare un dvd impiega undici minuti, oltre un minuto e mezzo in più del vincitore del test.

Giudizio globale buono:
- Lite-On Ebau 108 (fr. 30.90, galaxus.ch)
- Lg Gp57Es40 ultraslim premium (fr. 31.-, digitec.ch)
- Asus Zendrive Sdrw-08U7m-U (fr. 42.95, conrad.ch)
- Apple Macbook Air Superdrive (fr. 89.90, interdiscount.ch)
- Transcend Ts8XDvds-K retail Usb 2.0 (fr. 38.95, conrad.ch).


Impressum Design by VirtusWeb