HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2018 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2018 aprile | pagina 25

Dopo l'ospedale il premio sale
In assenza di prestazioni, la complementare costa meno. Ma se ci si ammala sono guai

Alcune assicurazioni ospedaliere private prevedono uno sconto sul premio in assenza di prestazioni. Ma se si finisce in ospedale, il premio può addirittura raddoppiare.

Da dieci anni, Simona Veschi (nome fittizio) ha da Css un’assicurazione ospedaliera privata. La complementare copre i costi supplementari della libera scelta del medico e dell’ospedale in tutta la Svizzera, e di una camera privata nel caso di ricovero in clinica. Fino a metà 2015 la complementare costava fr. 315.- al mese. A quel tempo Veschi era assicurata collettivamente tramite il suo datore di lavoro Suva.

A metà del 2015 Veschi lascia il lavoro. L’assicurazione diventa individuale e il premio passa a fr. 500.- mensili. Nel 2017 si sottopone a un intervento di routine e rimane due giorni in ospedale. Poco dopo il premio sale a fr. 770.-. Motivo: l’assicurazione prevedeva una riduzione del premio per assenza di prestazioni. Con il ricovero ospedaliero, la metà di questo sconto è venuta a cadere.

Premio lievitato dopo l’operazione
Anche Anna Casella (nome fittizio) è assicurata da Css. A inizio anno ha trascorso una notte in un ospedale privato per un’operazione alla mandibola. Dopodiché il suo premio è raddoppiato da fr. 630.- a fr. 1’300.- al mese.

L’assicurazione rende appetibili le complementari proprio con il ribasso, definito più precisamente sulla polizza e nei minuscoli caratteri. Spetta il 50% di sconto sul premio normale se non si percepiscono prestazioni per tre anni e il 25% se si ricevono prestazioni fino a fr. 12 mila. Per importi superiori non si ha diritto ad alcuna riduzione. I nuovi assicurati iniziano con il premio scontato, quindi più basso.

Secondo la portavoce di Css Nina Meyer, è possibile annullare l’aumento del premio imposto dopo un ricovero ospedaliero. Come? Basta risarcire i costi insorti alla cassa malati. Css lo farebbe «senza alcun obbligo e a titolo di favore». Il sistema degli sconti sarebbe spiegato ai clienti al momento di stipulare il contratto assicurativo.

Con Helsana sconti fino al 20%
Anche altre casse malati applicano sconti per assenza di sinistri, come Groupe Mutuel o Helsana. Nella complementare Helsana Hospital Plus Bonus, gli assicurati godono della libera scelta del medico e dell’ospedale e possono essere ricoverati in una camera doppia. Secondo i caratteri minuscoli, dopo due anni senza prestazioni godono di uno sconto del 10%, dopo tre del 15% e da quattro del 20%.

Dopo dieci giorni di ricovero ospedaliero e anche per un aumento generale dei premi, Piero Innocenti (nome fittizio) deve pagare fr. 360.- mensili invece dei precedenti fr. 230.-.
Anche lui potrebbe assumersi i costi del ricovero ospedaliero per continuare ad approfittare dell’intero sconto.

Anche i clienti Visana hanno uno sconto del 20% per assenza di prestazioni. E non mancano le brutte sorprese. Caterina Bossi (nome fittizio) paga fr. 320.- mensili per la sua complementare ospedaliera con copertura semiprivata. Un ricovero ospedaliero di tre giorni, combinato con un aumento generale dei premi, fanno salire il premio mensile a quasi fr. 500.-.

Secondo il portavoce di Visana David Müller, un cliente può impedire l’aumento del premio solamente se reagisce direttamente al ricevimento della fattura, pagandola personalmente. Se il premio è già stato aumentato, non sarebbe possibile tornare indietro.

In conclusione, chi non vuole perdere lo sconto ha due possibilità: pagare di tasca propria le prestazioni ospedaliere private o farsi curare nel reparto comune.

Beatrice Walder, Saldo
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb