HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2018 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2018 aprile | pagina 2

Detersivi, un affare tra i computer
Il negozio di elettronica brack.ch vende anche detersivi e creme. Alcuni costano meno che da Coop e Migros.

Lo shop online brack.ch è il primo rivenditore di articoli elettronici indipendente che ha aperto un settore dedicato ai prodotti alimentari, mangimi per animali, prodotti per la cura del corpo e per l’economia domestica.

Ma è conveniente? La rivista K-Tipp ha confrontato i prezzi di 20 articoli venduti anche sugli shop online di Coop e Migros (coopathome.ch e leshop)
.
Risultato: il 7 marzo, su brack.ch il prezzo di sette prodotti era più basso. Esempio: 6,5 chili di detersivo Ariel Actilift costavano fr. 28,95, mentre su leshop.ch fr. 51.90 e su coopathome.ch fr. 54.75. Una differenza di oltre 20 franchi.

In otto casi era più conveniente acquistare su coopathome.ch, in sette su leshop.ch. Cinque prodotti avevano lo stesso prezzo ovunque.

Da brack.ch i prezzi di spedizione sono inclusi da una spesa di fr. 50.-, da coopathome da fr. 500.-. Da leshop la consegna costa al minimo fr. 7.90.



Ticket elettronici, truffa in agguato

Chi acquista un biglietto su ticketswap.ch rischia di non poterlo usare. Ecco perché.

Sulla piattaforma ticketswap.ch si possono acquistare e vendere biglietti. Ma la truffa è dietro l’angolo. Chi acquista riceve il biglietto via e-mail in formato pdf e poi lo stampa, ma anche il venditore può farlo dopo averlo rivenduto. Può quindi capitare che entrambi vadano all’evento con lo stesso biglietto. Il codice a barre è valido una sola volta e se l’acquirente arriva dopo, non può entrare.

I gestori di ticketswap.ch confermano che ci sono già stati alcuni casi di truffa.



Con Billag meno tempo per pagare


La Billag ha accorciato il termine di pagamento dei canoni a 30 giorni.

La Billag si occupa dell’incasso dei canoni per la ricezione dei programmi radiofonici e televisivi. Da quest’anno ha accorciato il termine per il pagamento da 60-90 giorni a 30.

Chi non vuole pagare subito il canone per l’intero anno può chiedere fatture trimestrali, anche queste emesse con scadenza di 30 giorni. Secondo il portavoce Dominik Müller, le persone con pochi mezzi possono chiedere anche un pagamento rateale o un rinvio.

Dal 2019 sarà la Serafe a occuparsi dell’incasso del canone, che passerà da fr. 451.10 a fr. 365.- annui.



_____________

Perché i biglietti costano di più sul sito delle Ffs?

«Sul sito delle Ffs, il biglietto Gordola-Varese costa fr. 24.-, ma non lo si può stampare. Ho così deciso di farlo al distributore della stazione di Gordola. Sorpresa: lì costa fr. 19.40.-. Perché il prezzo online è più alto e le Ffs non lo dicono?»

Risponde il portavoce delle Ffs Patrick Walser.

Con il cambio orario del 10 dicembre 2017, è stato adottato un nuovo sistema tariffario transfrontaliero. Una novità che Ticino e Lombardia hanno voluto per migliorare la situazione viaria tra le due regioni di confine, grazie in particolare all’introduzione della nuova ferrovia Mendrisio-Varese.

I nuovi biglietti comprendono, per il tragitto in Ticino, anche la zona Arcobaleno. Le nuove tariffe sono più convenienti o equivalenti a quelle applicate in precedenza, tuttavia non sono al momento compatibili con i sistemi di vendita online delle Ffs. Per questo motivo, sul sito sono ancora visibili i prezzi vecchi e l’acquisto è stato bloccato. Sono allo studio possibili soluzioni.

Domande? Scrivete a: lettori@spenderemeglio.ch

Rubrica: Caro Spendere Meglio


_____________

Per pitturare il vascello, siate villani come i pirati!

I pirati sono uomini tutt’altro che gentili: depredano le navi e uccidono senza scrupoli chi si mette tra loro e il bottino. Anche quando si va all’arrembaggio per gioco bisogna essere villani come loro, altrimenti si rischia di fare cilecca.

Per pitturare il vascello in legno di Andreu Toys, le indicazioni sono chiare: «Essere acido per cancellare il vostro spazio di lavoro prima di iniziare».

E chi non ce la fa a diventare come Capitan Uncino? Niente paura, basta tradurre bene le spiegazioni dallo spagnolo o dall’inglese: «Prima di iniziare, assicuratevi che il piano di lavoro sia sgombro».

Grazie a Tecla Fasciana di Camorino per la segnalazione.

Un errore nella pubblicità vi ha fatto sorridere? Scrivete a: lettori@spenderemeglio.ch.

Rubrica: Spubblicità


Impressum Design by VirtusWeb