HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 4/2018 luglio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2018 luglio | pagina 10

Spensierati on the road
Volete noleggiare un'auto per le vacanze? Ecco dieci dritte per evitare brutte sorprese

Addebiti sulla carta di credito per ipotetici danni alla carrozzeria, stipulazione di assicurazioni inutili, franchigia in caso di incidente: sono solo alcuni problemi che possono nascere quando si noleggia un'auto. Ecco dieci consigli per evitarli.


1. Prenotate in anticipo

Un'auto a noleggio può essere prenotata direttamente sul posto, da un autonoleggio internazionale o su siti di broker come autoeurope.ch o rentalcars.com. Questi intermediari offrono una grande scelta di vetture, prezzi e pacchetti assicurativi.

Vantaggi: il contratto è stipulato nella lingua scelta e può essere letto con calma a casa; l'assicurazione può essere adattata alle necessità specifiche; in caso di contenzioso sono competenti i fori svizzeri. Giunti a destinazione, basta recarsi dall'agenzia dell'autonoleggio e ritirare l'auto.


2. Assicurate quel che serve

Tutti gli autonoleggi pretendono la stipulazione di un'assicurazione Rc e casco. Per evitare discussioni su eventuali danni al momento della riconsegna, scegliete la variante senza franchigia, sia per l'Rc sia per l'assicurazione casco (vedi articolo in alto a sinistra). In genere, la differenza di prezzo rispetto alla variante minima non è enorme.

Non servono altre assicurazioni. Gli svizzeri all'estero sono assicurati a sufficienza dall'assicurazione infortuni e dalla cassa malati. Chi ha scelto l'Rc e casco tramite l'intermediario una volta sul posto non deve più occuparsi delle assicurazioni né dovrebbe farsi convincere a stipularne altre, spesso incomplete e onerose.


3. Definite la cauzione

Chi prenota tramite un broker non dovrà contrattare nulla sul posto, perché ha già pagato. Al massimo può lasciare una cauzione all'autonoleggio: al ritiro della vettura, sulla carta di credito sarà bloccato un importo stabilito contrattualmente, che sarà poi sbloccato alla riconsegna.

Importante: non firmate addebiti in bianco, ma definite sempre un importo per la cauzione. Se, a causa di un danno effettivo o presunto, l'autonoleggio volesse trattenerne una parte ed è stata esclusa la franchigia, l'importo sarà restituito dal broker, rispettivamente dall'assicurazione.


4. Verificate il contratto sul posto

Il contratto va firmato sia con l'intermediario sia con l'autonoleggio. Chi ha prenotato e pagato attraverso l'intermediario dovrà solo verificare se è rispettata la categoria di veicolo prescelta. Fatevi consegnare una copia del contratto e conservatela con cura.


5. Ispezionate l'automobile

Prima di partire, controllate l'auto con attenzione. In particolare, verificate lo stato degli pneumatici e se eventuali ammaccature e graffi sulla carrozzeria sono menzionati sul contratto (in genere con una crocetta sullo schizzo dell'automobile). Se le indicazioni sono incomplete, pretendete la rettifica o aggiungete i punti supplementari sulla copia e fatela firmare in agenzia. Fotografate i danni prima della partenza.


6. Rispettate le regole sul carburante

Se si prenota attraverso l'intermediario, in genere si può scegliere tra diverse regole sul carburante. La più semplice è quella denominata "full-full": si ritira l'auto con il serbatoio pieno e la si restituisce allo stesso modo.

Attenzione: alla riconsegna, alcuni autonoleggi pretendono la ricevuta di un benzinaio nei pressi dell'aeroporto per verificare che il serbatoio sia effettivamente pieno.


7. Agite correttamente in caso di guasto

Su ogni contratto va indicato un numero telefonico per guasti ed emergenze. In caso di problemi, chiamate solo questo. Non pagate le riparazioni bensì chiedete un'auto sostitutiva.


8. Documentate le fasi della riconsegna

Non firmare alcuna dichiarazione di responsabilità per danni non causati da voi. Fatevi firmare la ricevuta del pieno del serbatoio sulla copia del contratto. Chiedete la conferma per iscritto dello storno della cauzione qualora la carta di credito fosse già stata addebitata. Se non c'è stato alcun addebito, chiedete la restituzione del giustificativo della carta firmato per la cauzione.


9. Contestate le fatture non autorizzate

Una volta a casa, verificate la fattura della carta di credito e pagate solo quanto concordato durante la prenotazione via internet o sul posto. Contestate le fatture non autorizzate per danni, benzina o assicurazioni complementari. Chi paga troppo farà molta fatica a ottenere un rimborso.


10. Verificate le pretese successive

Non è raro che gli autonoleggi fatturino successivamente importi forfetari per spese amministrative legate a ipotetiche multe stradali. Gli importi sono definiti nei contratti. In questi casi, chiedete i giustificativi delle eventuali infrazioni. In mancanza di una documentazione valida, non pagate le multe né all'autonoleggio né all'ufficio incassi.

Ueli Abt, Saldo
Michela Salvi, L'Inchiesta

Impressum Design by VirtusWeb