HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 4/2018 luglio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2018 luglio | pagina 0

È ancora valido il contratto del posto barca?
«Ho in affitto un posto barca. Rileggendo il contratto di locazione, mi sono accorto di aver stipulato un contratto a tempo determinato, che è scaduto già da un pezzo. Io continuo a pagare l'affitto ogni mese e a usare il posto: il contratto è ancora valido?»

Sì. Un contratto di locazione a tempo determinato si interrompe a scadenza della durata concordata e senza disdetta. Eccezione: se dopo il termine inizialmente concordato il locatore continua a usare l'oggetto e a pagare l'affitto, si presuppone un tacito accordo di prolungamento del contratto.

In tal caso, il contratto diventa a tempo indeterminato. Questo può essere disdetto da entrambe le parti con un preavviso di due settimane per la fine di un mese d'affitto.


Il garagista può trattenere la mia auto?

«Ho portato l'automobile dal garagista, che ha preteso il pagamento in contanti. Ma la fattura mi sembra esagerata. Ho pagato quasi tutto, ma lui non mi vuole restituire l'auto. Lo può fare?»

Sì. Un garagista può pretendere il pagamento in contanti se non è stato concordato altro.

E se un cliente non paga, ha un diritto di ritenzione sull'auto. Significa che la può trattenere fino a quando la fattura non viene saldata.

Questo diritto gli spetta anche se un cliente non è d'accordo con la somma fatturata.

Se non riuscite ad accordarvi sul prezzo e lei ha bisogno dell'auto, non le rimane che accettare.

In via giudiziaria, potrà chiedere il rimborso della parte dei costi che secondo lei non è giustificata.


Devo restituire i soldi anticipati dal cantone?

«Per il mio divorzio di sette anni fa ho goduto del gratuito patrocinio. Di recente ho ereditato più di 50 mila franchi e il tribunale mi ha mandato una fattura con le spese di giustizia che non avevo pagato allora. Devo farlo ora?»

Sì. In caso di spese anticipate per il gratuito patrocinio e le tasse di giustizia, il cantone può chiederne successivamente il rimborso se la situazione economica della persona coinvolta è molto migliorata. Come nel suo caso.

Il diritto del cantone alla pretesa di rimborso decade dieci anni dopo la conclusione della procedura.


Il vicino può vietarmi di dare da mangiare al gatto?

«Il gatto del mio vicino viene spesso a trovarmi e gli do da mangiare. Il mio vicino non è d'accordo e mi ha vietato di farlo ancora. Devo rispettare la sua richiesta?»

Sì. Il suo vicino può decidere in merito al suo gatto, dato che è lui il proprietario.

Può quindi vietarle di dargli regolarmente da mangiare e in tal modo evitare che si abitui a venire sempre da lei.

Se non si attiene a queste direttive, il suo vicino potrebbe imporle il divieto di dare del cibo al gatto addirittura in via giudiziaria.

Impressum Design by VirtusWeb