HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 4/2018 agosto

Nome: Scelgo io
Nato il: 22 gennaio 2002
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2018 agosto | pagina 5

Frecce antistress
Il tiro con l'arco aiuta nella gestione degli stati emotivi

Non solo sport, ma anche terapia: il tiro con l'arco è usato per combattere diversi disturbi, tra cui stress e burnout.

Il lavoro con arco e frecce rinforza i muscoli di braccia, spalle, schiena e tronco. Ma fa anche di più: siccome serve essere tranquilli per mirare l'obiettivo e scoccare le frecce, aiuta a sciogliere stress e tensioni.

Ecco perché il tiro con l'arco è utile anche ai malati. Nella clinica riabilitativa Hasliberg, nel canton Berna, è usato soprattutto contro il burnout. Si impara a percepire il proprio corpo e a rilassarsi, concentrandosi sui movimenti e sul respiro.

Secondo la psicoterapeuta Diana Wende di Zurigo, il tiro con l'arco è utile anche perché lo si collega alla natura e all'infanzia. Funziona su persone che hanno disturbi depressivi e psicosomatici.

In Germania il tiro con l'arco è considerato una terapia da tempo. Aiuta anche in caso di dipendenze, fobie, compulsioni o sindrome di deficit dell'attenzione.

Mancano le prove e la formazione
Non ci sono ancora studi scientifici che dimostrino l'efficacia terapeutica del tiro con l'arco. Alcuni specialisti lo elogiano quale esercizio di meditazione per chi soffre di stress. Altri mettono in primo piano il dialogo psicoterapeutico.

Manca anche una formazione sul tiro con l'arco terapeutico. Oltre agli psicoterapeuti, lo utilizzano ergoterapisti, medici empirici e persone senza formazione medica.

Se si soffre di una malattia psichica, bisognerebbe svolgere la terapia solo accompagnati da persone con formazione in medicina o psicologia.

Sonja Marti, Gesundheitstipp
Michela Salvi, Scelgo io

Impressum Design by VirtusWeb