HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 1/2019 gennaio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2019 gennaio | pagina 4

Esperti ma poco accorti
I carrozzieri ticinesi conoscono bene il proprio lavoro ma nella consulenza non guardano oltre le loro competenze

Quanto costa aggiustare la carrozzeria di un'auto danneggiata? Tra novembre e dicembre, due collaboratori de L'Inchiesta in incognito hanno chiesto un preventivo di riparazione a 36 carrozzerie ticinesi, mostrando una Opel Astra J Sports Tourer 1.6. in leasing con:

- paraurti anteriore spaccato,
- traversa piegata,
- radiatore piegato,
- parafango posteriore sinistro graffiato con la lamiera piegata e un principio di ruggine (riparato in passato).
- paraurti posteriore graffiato,
- fanale rotto,
- gomme lisce.

Sono stati valutati: la consulenza del preventivo, la spiegazione del lavoro, la cortesia e alcuni dettagli tecnici (vedi riquadro).

Al primo posto si è piazzata la carrozzeria Brumana di Mendrisio, seguita da Lume di Lumino, Todi di Stabio e Mammauto di Quartino (vedi tabella). Tutte hanno ottenuto un ottimo punteggio sia per l'accuratezza del preventivo che per le spiegazioni sulle riparazioni da effettuare.

In fondo alla graduatoria ci sono Rombocar di Taverne, Alphia di Balerna e TN Verniciature di Biasca.

Dall'esterno si poteva notare il piegamento della traversa, la barriera in metallo che protegge la macchina in caso di collisione. Smontando il veicolo era possibile vedere il radiatore piegato. Solo la carrozzeria Todi ha potuto accertarlo, dato il controllo approfondito il giorno stesso.

Altri elementi di valutazione mostrano una consulenza che va oltre la carrozzeria: gli pneumatici da sostituire, la precedente riparazione al parafanghi posteriore sinistro e il numero 178 sulla carta grigia. Questo codice significa «cambiamento di detentore non autorizzato» e di regola si riferisce a un veicolo in leasing assicurato con casco totale. I finti clienti invece dicevano di avere solo l'assicurazione Rc.

La riparazione sarebbe costata da fr. 1'200.- a fr. 7'300.-

L'Inchiesta ha informato ogni ditta del suo risultato. Nessuna ha contestato il prezzo della riparazione. Alcune hanno criticato le modalità del confronto.

C'è chi sostiene che era impossibile notare la traversa piegata senza smontare il paraurti anteriore. Cosa non vera. Difatti alcune l'hanno notata.

La maggior parte dei carrozzieri considera la voce «notato che l'auto è in leasing» un elemento non rilevante.

Le reazioni delle carrozzerie

- Valli Car precisa che la carrozzeria non è operativa al 100% a causa di un sinistro.

- Tico si è lamenta dell'orario di visita, quasi mezzogiorno, che non gli avrebbe permesso di dedicare il tempo necessario per un preventivo dettagliato.

- Autonec dice che il preventivo è stato dato a grandi linee senza posizionare il veicolo nell'apposito spazio perizie, in quel momento occupato.

- Bosia ha fatto una valutazione in base alle richieste del cliente e non richiede la carta grigia in caso di un preventivo gratuito.

- Lume riguardo alla riparazione precedente e gli pneumatici da sostituire: «Non perché non abbiamo detto nulla, vuol dire che non ci siamo accorti».

- Eurocar: «Per noi è indifferente se l'auto è in leasing oppure no e se è già stata riparata». Se il lavoro fosse stato effettuato, «avremmo dovuto informarvi sullo stato degli pneumatici».

- 5 Vie: «Non siamo stati interpellati per un consulto sull'usura degli pneumatici». Inoltre «Non valutiamo i lavori fatti in precedenza da altri artigiani».

- Edo: «Essendo il danno ingente, il capo officina si era riservato di effettuare un preventivo dettagliato solo dopo lo smontaggio dell'auto».

- Della Cassina: «La cliente ha richiesto un preventivo di riparazione specifico sui danni di carrozzeria e non sulla meccanica».

- Gorla: «I vostri collaboratori volevano un preventivo subito. Non si può pretendere una ricezione di qualità quando non c'è la volontà di ottenere tale servizio». A proposito delle gomme lisce: «è ridicolo che ci si aspetti una cosa simile in fase di ricezione. Questi sono elementi che si notano in fase di riparazione».

- Alphia: «Non è stato richiesto un preventivo dettagliato. Pertanto ci siamo limitati a rispondere a quanto richiesto. In generale preferiamo non esporci a valutazione di danni che non sono di nostra pertinenza, anche per rispetto del cliente».

- Biemy dice che non sta a lui guardare le gomme e riguardo a riparazioni precedenti non vuole giudicare altri carrozzieri.

- Globocar afferma di aver dato spiegazioni precise.

- Ranzi: «La macchina non è stata vista dal capo officina. Il collega ha chiesto di fermare il veicolo in carrozzeria per un preventivo più dettagliato».

- Elf dice che il preventivo si fa sulla base di quello che mostra il cliente. Per non mortificare l'automobilista, non ha parlato degli altri danni o della necessità di sostituire le gomme. Sostiene che l'inchiesta è poco seria, perché non c'è stata trasparenza da parte dei clienti durante la visita.

- Leonardo Monzeglio dell'omonima carrozzeria di Locarno contesta i risultati e chiede di pubblicare l'articolo «senza menzionare in nessun modo: la mia azienda, la sede sociale, l'anno di costituzione o gli anni di attività, il mio nome e cognome o parti di esso». Nel caso contrario, «mi riservo il diritto di adire le vie legali».


I criteri di giudizio

Tra parentesi l'incidenza sulla valutazione globale.

- Consulenza preventivo (25%). Velocità e chiarezza del preventivo.

- Cortesia (15%). Gentilezza e disponibilità.

- Spiegazioni del lavoro (25%). Il cliente è stato informato in dettaglio sulle riparazioni che sarebbero state necessarie.

- Notato traversa piegata (15%). Dall'esterno era visibile la piegatura della barra dietro al paraurti anteriore.

- Notato gomme lisce (5%). Consigliato al cliente di sostituire gli pneumatici consumati.

- Verifica radiatore (5%). È stato ipotizzato un danno al radiatore.

- Notato riparazione precedente (5%). Il parafanghi posteriore sinistro era già stato aggiustato.

- Notato che l'auto è in leasing (5%). Notato il codice 178 sulla carta grigia secondo cui l'auto non può cambiare proprietario. La maggior parte di questi veicoli intestati a privati sono in leasing e assicurati con casco totale.

Lorena Stallone,
Federica Ciommiento,
Dario Primerano



Impressum Design by VirtusWeb