HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 3/2019 giugno

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
3/2019 giugno | pagina 27

In negozio non pago, prelevo!
In molti punti vendita svizzeri è possibile ricevere contanti, ma con poche carte bancarie

In oltre 4 mila negozi svizzeri è possibile prelevare gratuitamente contanti alla cassa. Nella maggior parte dei supermercati possono farlo solo i clienti di Postfinance o Banca Migros.

Le economie domestiche svizzere sbrigano il 70% dei loro pagamenti in contanti. È il risultato di un’indagine rappresentativa della Banca nazionale svizzera dell’autunno 2017.

I soldi possono essere prelevati allo sportello della propria banca, in Posta o a uno dei 7’187 bancomat presenti sul territorio svizzero. Nella propria banca l’operazione è gratuita, mentre in genere si paga una commissione di fr. 2.- se si preleva altrove.

Gli istituti di credito non sono l’unica fonte di cash. Anche nei negozi come Coop, Denner, Manor e Migros è possibile prelevare gratuitamente, nonché nei centri viaggiatori delle Ffs. Ci sono però alcune limitazioni: Coop, Manor e Ffs accettano solo la Postfinance card.

Da Migros e Denner si può usare anche la carta di debito Maestro, ma solo se è di Banca Migros. Da Migros possono prelevare gratuitamente un importo massimo di fr. 2 mila anche i possessori della Cumulus Mastercard (vedi tabella).

Nei 175 negozi Spar (stazioni di rifornimento escluse), il prelievo in contanti è possibile con tutte le carte di credito, la Maestro e Postfinance card, ma si è obbligati a fare acquisti. Alle casse degli altri negozi questa condizione non è imposta.

Soldi al chiosco con l’app Sonect
Perché le altre banche non danno la possibilità di prelevare nei negozi? Ubs, Credit Suisse e Raiffeisen rimandano alla rete esistente di bancomat: contrariamente alle casse dei negozi, è disponibile 24 ore su 24. La richiesta di altre possibilità di prelievo sarebbe minima.

L’azienda di tecnologia finanziaria zurighese Sonect è di altro avviso. Con un’applicazione ha contribuito all’ampliamento dell’offerta di negozi con possibilità di prelievo. L’app è accettata nei 900 punti vendita di K-Kiosk e Press & Books e nei nei 580 negozi di Volg.

Ma usarla non è così semplice. Prima di tutto serve un telefonino. Dopo l’installazione, l’app va collegata a un conto bancario o alla carta di credito. Per quanto riguarda la prima soluzione, al momento sono disponibili solo i conti di Postfinance e della Hypothekarbank Lenzburg, nonché l’app di Neon. Se si sceglie la soluzione con la carta di credito, si devono prima girare i soldi sul portamonete virtuale. L’operazione è fattibile con tutte le carte.

Il programma Sonect è assicurato tramite l’impronta digitale, il riconoscimento facciale del telefonino o un codice pin a quattro cifre. Il limite di prelievo standard è di appena fr. 200.- al mese, ma può essere aumentato.

Ma come funziona? L’app cerca i punti vendita disponibili nella zona e li indica su una mappa. Una volta scelto il negozio e immesso l’importo, sullo schermo appare un codice a barre da mostrare in cassa. Il prelievo è gratuito. La commissione di circa l’1% per l’utilizzo della carta di credito è assunta da Sonect.

Thomas Lattmann, K-Geld
Michela Salvi, Spendere Meglio

Impressum Design by VirtusWeb