HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2020 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2020 aprile | pagina 29

Covid-19: mi spetta il rimborso del viaggio prenotato?
Salario, malattia, vacanze ed eventi annullati per il coronavirus: ecco i vostri diritti

A causa del coronavirus, molte persone non possono lavorare o devono rinunciare alle vacanze. Spendere Meglio risponde ad alcune domande.


Le autorità hanno ordinato la chiusura dell’azienda. Ho diritto al salario?

Sì. Tuttavia, in base all’articolo 321a del codice delle obbligazioni, lei deve «salvaguardare con fedeltà gli interessi legittimi del datore di lavoro». Ciò significa che, in un secondo tempo, lei potrà essere tenuto a compensare il lavoro mancato, senza supplemento di salario.

Nel caso particolare del coronavirus, ha diritto a un’indennità di perdita di guadagno eccezionale. Questo vale anche per gli indipendenti*.


L’azienda non sta adottando le misure ordinate dalle autorità a tutela dei lavoratori contro la diffusione del coronavirus. Posso rifiutare il lavoro?

Sì. E ha diritto al salario.


Durante le vacanze, le autorità estere mi hanno impedito di tornare a casa. Ho diritto al salario?

No. Può comunque provare a chiedere l’indennità per coronavirus. Formalmente non le spetterebbe ma le regole potrebbero essere cambiate*.


Le scuole sono chiuse e organizzano un’attività facoltativa. Io però preferisco restare a casa con mio figlio. Ho diritto al salario?

No. Il datore di lavoro, dopo un ammonimento, potrebbe anche licenziarla per non essersi presentata al lavoro. Se invece la scuola non garantisce la custodia, può restare a casa il tempo necessario per trovare una soluzione.

Di regola, se il lavoratore è impedito senza sua colpa di lavorare per l’adempimento di un obbligo legale, come appunto la custodia di figli piccoli, il datore di lavoro deve pagargli il salario per un tempo limitato, se il contratto di lavoro dura più di tre mesi. Nel primo anno il salario è dovuto per tre settimane. Poi in base alla durata del contratto. In Ticino e in altri cantoni si applica la “scala bernese”.

Tuttavia, nel caso particolare del coronavirus, i genitori che devono restare a casa a occuparsi dei figli possono chiedere un’indennità di perdita di guadagno eccezionale*.


Il datore di lavoro può mandarmi in vacanza per il coronavirus?

La questione è controversa. Comunque ora il governo ha adottato misure eccezionali, tra cui un’indennità di perdita di guadagno se l’azienda chiude per coronavirus*.


Se mi ammalo durante le vacanze e non posso tornare a casa, ho diritto al salario?

Se il datore di lavoro ha un’assicurazione perdita di guadagno, ha diritto all’80% del salario per due anni. Nel caso contrario, riceve il 100% in base alla scala bernese. Chi è bloccato in quarantena ha diritto a un’indennità eccezionale*.


Chi paga le spese se si è costretti a restare in quarantena in hotel durante le vacanze?

Il viaggiatore, ovvero chi usa i servizi dell’hotel.


Che succede se un viaggio organizzato non può avvenire per ordine delle autorità?

Il tour operator deve offrire un’alternativa. Il cliente deve accettare piccole modifiche del viaggio ma non una destinazione completamente diversa. In tal caso può chiedere il rimborso.


Alcuni paesi come Israele mettono in quarantena per 14 giorni i viaggiatori che provengono dalla Svizzera. Si ha diritto al rimborso se si annulla il volo per questo motivo?

Sì, perché una quarantena intralcia notevolmente il viaggio.


Gli organizzatori devono rimborsare il biglietto degli eventi vietati?

Sì.


Si deve accettare il rinvio di un concerto?

Solo se è indicato nel contratto.

Karl Kümin, K-Tipp
Michela Salvi, Matteo Cheda, Spendere Meglio

*L’indennità di perdita di guadagno per coronavirus può essere chiesta per e-mail tramite la cassa di compensazione del datore di lavoro. Dettagli su: tiny.cc/ufas-corona
tiny.cc/ufas-corona

Impressum Design by VirtusWeb