HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2020 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2020 aprile | pagina 18

Questione di stracci
Di buona qualità 8 panni in microfibra su 12. Alcuni puliscono peggio degli strofinacci

Con meno di 70 centesimi si può comprare un buon panno in microfibra. Alcuni puliscono peggio del normale strofinaccio di Coop.

I panni in microfibra dovrebbere pulire meglio dei normali strofinacci grazie alla superficie ruvida. Ma è così?

La rivista K-Tipp ha esaminato dodici prodotti e, per confronto, due panni comuni e la carta da cucina. Risultato: il semplice ed economico strofinaccio Qualité & Prix di Coop pulisce come molti panni in microfibra, anch’esso senza l’uso di detergenti (vedi tabella). Non è però all’altezza dei migliori. Il vincitore del test, Microfibre di Elite, ha pulito meglio la cucina, così come il rossetto e il dentifricio (vedi “I criteri del test”). È riuscito a eliminare anche la maggior quantità di spaghetti alla carbonara bruciacchiati. Svantaggio: costa dieci volte di più.

Otto panni in microfibra hanno ottenuto un buon giudizio globale, quattro sono risultati sufficienti.

Diversi prodotti sono relativamente economici: quello di Denner, piazzatosi al secondo posto, costa solo un franco. E in bagno è perfino più efficace del primo classificato. Ha però fornito risultati meno buoni nel test di resistenza sulla carbonara.

Il panno di Leifheit ha tolto meglio di tutti il rossetto e il dentifricio, ricevendo in questo criterio una nota molto buona, come il prodotto di Denner. Non è stato però altrettanto efficiente nella pulizia della miscela di grassi e fuliggine. Leifheit fa sapere che è stato tolto dall’assortimento.

M-Budget, Scotch-Brite e Miobrill hanno ricevuto solo la sufficienza. Miobrill pulisce peggio della comune carta per uso domestico Plenty Original, giudicata buona sia nella pulizia del bagno sia della cucina. Svantaggio: dal punto di vista ecologico, la carta non è una buona alternativa, dato che va gettata dopo l’uso. I panni in microfibra e i normali strofinacci possono essere lavati e riutilizzati.

Secondo Scotch-Brite, il suo panno va bagnato, e non solo inumidito, per fornire un migliore risultato. Migros sottolinea che Miobrill non è concepito per pulire residui come quelli degli spaghetti alla carbonara.


I criteri del test

Un laboratorio tedesco specializzato in tessili ha provato i panni in microfibra dopo averli lavati tutti per tre volte a 60°C con il programma cotone e lasciati asciugare sullo stendino. Per un confronto, sono stati sottoposti allo stesso test anche due strofinacci multiuso standard, anch’essi lavati prima con la stessa procedura, e la carta per uso domestico Plenty Original.

Gli esperti hanno provato la prestazione pulente con una macchina speciale. Hanno inumidito ogni volta i panni con la stessa quantità d’acqua, poi ogni prodotto è stato provato otto volte sul dentifricio, il rossetto, lo sporco della cucina e gli spaghetti carbonara.

Nel test di resistenza, è stata verificata la capacità detergente dei panni dopo aver lasciato bruciacchiare spaghetti e salsa carbonara su una superficie in materiale sintetico.

Lukas Bertschi, K-Tipp
Michela Salvi, Spendere Meglio


Impressum Design by VirtusWeb