HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2006 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2006 aprile | pagina 4

La risposta della Helvetia Vacation International - La nostra attività è lecita e trasparente
La vacanza gratuita è solo un'esca (Spendere Meglio, febbraio 2006).

L'attività della Helvetia Vacation International SA è assolutamente lecita e trasparente. L'invito al meeting viene gestito da un servizio di telemarketing esterno, il quale seleziona le persone da contattare sulla base di un'analisi statistica da loro effettuata. Non è vero che i venditori telefonano a casaccio agli abitanti di una determinata zona.

Nel corso del colloquio telefonico viene spiegato con precisione il contenuto del buono soggiorno e viene specificato che il vitto e il viaggio rimangono a carico del cliente. Viene anche illustrata la finalità della manifestazione (pubblicità e promozione di carattere turistico).

L'informazione data ai potenziali clienti è totalmente chiara: in particolare essi vengono resi attenti che l'Helvetia Vacation si occupa di vendita di settimane in multivacanza (time-sharing). Il buono-vacanze promozionale viene consegnato a tutti i partecipanti, i quali vengono resi edotti di come sia necessario consumare colazione e cena presso l'hotel di villeggiatura.

La consegna del buono non è subordinata ad alcun obbligo di acquisto. Non è vero che «chi rinuncia alla vacanza gratis deve pagare una penale» e nemmeno che «va versato un importo per le spese di prenotazione» come avete scritto nel vostro articolo.

Non è vero che il time-sharing è una vacanza molto più cara di quella tradizionale. Non sono mai stati venduti appartamenti per fr. 30 mila. Non è vero che «per adescare i clienti i venditori raccontano molte frottole», come non è vero che i venditori raccontano ai clienti che «sono stati estratti a sorte», o che «non ci sarà alcuna vendita».

I possibili acquirenti vengono trattati con cautela e vengono informati compiutamente in merito al contenuto del contratto, nonché alle relative conseguenze giuridiche. In particolare a come non sia possibile un recesso in base all'art. 40a del codice delle obbligazioni.
Helvetia Vacation International SA Lugano-Paradiso

Spendere Meglio mantiene la sua versione dei fatti. L'articolo "La vacanza gratuita è solo un'esca" si basa sulle testimonianze di numerosi lettori.

Impressum Design by VirtusWeb