HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Spendere Meglio
Edizione: 2/2006 aprile

Nome: Spendere Meglio
Nato il: 7 febbraio 1996
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 20 dei mesi pari


Abbonati a Spendere Meglio
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Spendere Meglio su iPhone

Torna indietro
2/2006 aprile | pagina 5

Cellulari, antifurto inefficace
Il blocco del telefonino č facilmente aggirabile. Motivo: i gestori non si scambiano i dati

Un telefonino rubato si puņ far bloccare. Ma con la carta Sim di un altro provider i ladri possono telefonare ugualmente.

«Con una combinazione di numeri č possibile rendere inutilizzabili i telefonini rubati», scriveva Spendere Meglio lo scorso febbraio. Per bloccare l'apparecchio č sufficiente segnalare il cosiddetto numero Imei* alla polizia e al fornitore del servizio di telefonia.

Č quel che ha fatto Marina Dalle Fusine di Cadro. Ha denunciato il furto del suo telefonino Samsung nuovo di zecca, fornendo il numero Imei, alla polizia e al suo fornitore telecom Orange, che ha immediatamente bloccato la carta Sim e il telefonino.

Quello che Dalle Fusine non sapeva č che, con una carta Sim di Swisscom o Sunrise, il suo telefonino bloccato puņ continuare ad essere utilizzato. I provider, infatti, non trasmettono alla concorrenza i blocchi del codice Imei.

«Il blocco Imei č valido solo per la rete propria di Orange» spiega Marie-Claude Debons, portavoce della ditta di telefonia mobile. Ciņ significa che i ladri non possono usare l'apparecchio con una carta Sim di Orange o Coop-Mobile. Possono perņ farlo con carte Sim di altri fornitori.

«Attualmente non vi č scambio di dati tra i provider» conferma Sepp Huber, portavoce di Swisscom. Il blocco Imei funziona perciņ solo sugli apparecchi con carta Sim di Swisscom o M-Budget. E presso Sunrise il blocco funziona solo per la rete Sunrise, compreso Yallo.

I tre fornitori di telefonia mobile stanno attualmente trattando per trovare una soluzione tecnica che renda possibile bloccare il telefonino, in caso di furto o perdita, per tutte le reti svizzere.

Ma anche in caso di accordo, i ladri potranno aggirare il blocco Imei in modo semplice: utilizzando una carta Sim estera. I gestori svizzeri, infatti, non prevedono uno scambio di dati con i provider esteri.

Matteo Cheda, Michela Salvi

*Il numero Imei (International Mobile Equipment Identity) di 15-18 cifre, č indicato sulla confezione dell'apparecchio e normalmente anche sulla fattura. Altrimenti lo si puņ richiedere al proprio telefonino, digitando la combinazione *#06#.

Impressum Design by VirtusWeb