HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2008 gennaio

Nome: Scelgo io
Nato il:
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2008 gennaio | pagina 25

Unghie lunghe, calcoli renali
Alcuni preparati contengono silice, una sostanza controversa

Alcuni esperti ritengono la terra silicea in polvere di Actilife inutile e dannosa. Le autorità svizzere non sono concordi.

Il preparato di Migros Actilife a base di terra silicea in polvere aiuterebbe contro i disturbi di crescita di unghie e capelli. O, almeno, questo è quanto dice l'etichetta sulla confezione.

Anche altri produttori pubblicizzano preparati a base di silice esaltando la loro apparente utilità.

«La silice è un prodotto superfluo», critica l'esperto di sostanze farmaceutiche Wolfgang Becker-Brüser.

Inoltre, non vi sono prove scientifiche che ne dimostrino i benefici. Anzi, nuovi studi indicano che la sostanza principale della terra silicea, il biossido di silicio, potrebbe danneggiare i reni.

Addirittura, in base a una ricerca effettuata, l'Ufficio germanico della sanità mette in guardia dalla possibile formazione di calcoli renali in caso di assunzione prolungata di silice.

Diversi ministeri germanici stanno perciò valutando l'opportunità di togliere la terra silicea dal mercato.

Le autorità svizzere competenti sono discordi: Swissmedic, l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, non vede motivo di ritirare i prodotti dalla vendita.

L'Ufficio federale della sanità pubblica è reticente. Attualmente non ha autorizzato nessuno di questi prodotti come additivo alimentare. «Finora non è stata dimostrata alcuna utilità nutrizionale-fisiologica», afferma la portavoce Sabine Helfer.

Eric Breitinger
Michela Salvi

Impressum Design by VirtusWeb