HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 1/2008 gennaio

Nome: Scelgo io
Nato il:
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
Scelgo io su iPad e iPhone

Torna indietro
1/2008 gennaio | pagina 28

La Tac fa male alla salute
L'esame può provocare il cancro e deve essere fatto soltanto in caso di necessità. È illegale usarlo per il check-up

Fare i check-up della salute con la Tac fa male alla salute ed è illegale. Il gruppo Hirslanden lo proponeva ai propri pazienti.

La Tac (tomografia assiale computerizzata) può provocare il cancro. La prevenzione della salute tramite questo esame non solo è malsana, ma anche illegale.

Una portavoce del Dipartimento federale della sanità afferma che «la legge sulla radioprotezione proibisce l'utilizzo preventivo della Tac».

La Tac può essere utilizzata solo in caso di comprovati motivi medici, per esempio in caso di sospetto di cancro ai polmoni. I medici, che eseguono l'esame senza un valido motivo, si rendono punibili. Ora il dipartimento federale sta valutando il caso del gruppo Hirslanden, che offre ai propri pazienti un check-up completo con la Tac, per capire se esso contravviene alla legge sulla protezione contro i raggi x.

Il gruppo ha modificato di recente il testo nel proprio sito internet, che recitava: «Per la sua migliore sicurezza le proponiamo un check-up della salute completo con una Tac». Ora il termine Tac è stato sostituito da "tomografia a risonanza magnetica". Questa viene eseguita senza i dannosi raggi x.

«Il testo nella nostra homepage non era chiaro», si giustifica una portavoce del gruppo Hirslanden. Il gruppo sostiene di non aver mai utilizzato la Tac quale prevenzione, senza un valido motivo medico. «Tali esami sono stati eseguiti solo dopo un approfondito esame medico».

Andreas Gossweiler
Tanja Monti

Impressum Design by VirtusWeb