HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 4/2011 luglio

Nome: L'Inchiesta
Nato il: 17 novembre 1999
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Acquista i libri
L'inchiesta su iPad e iPhone

Torna indietro
4/2011 luglio | pagina 12

Un risparmio piatto
I televisori Lcd sono più grandi e consumano meno corrente rispetto ai modelli a tubo catodico

I televisori a schermo piatto consumano meno di quelli a tubo catodico e danno immagini migliori. Ecco tre esempi.
(vedi tabella versione cartacea)

Il bilancio energetico dei televisori a schermo piatto è migliorato. Quelli a minor consumo sono gli Lcd con illuminazione a Led dello sfondo. Ma anche alcuni nuovi al plasma mangiano meno energia rispetto al passato. Per la maggior parte, poi, il consumo in standby è irrilevante.

Sostituire un televisore a tubo catodico con uno a schermo piatto Lcd/Led di classe energetica A+, A o B ha diversi vantaggi: migliore qualità d'immagine, superficie più grande e consumo ridotto. Lo dimostrano tre esempi (vedi anche la tabella):

- Superficie doppia dello schermo: risparmio del 35%. Ipotesi: il vecchio televisore a tubo catodico ha una diagonale di 81 centimetri, una potenza di 135 Watt all'uso e di 1,8 in standby. Mostra immagini analogiche attraverso la via cavo. Si spegne con il telecomando e resta in standby. All'anno consuma 200 Kilowattora (kWh).
Se lo si sostituisce con il modello Sharp Lc-46 Le814E, si ha una superficie raddoppiata e la potenza all'uso è di 85 Watt (0,2 in standby). Il consumo è di 130 kWh l'anno: il 35% in meno.

- Decoder interno: risparmio del 55%. Lo stesso televisore a tubo catodico riceve e mostra immagini digitali tramite un decoder esterno. Questo ha una potenza di 12 Watt all'uso e 10 in standby. Il decoder aumenta il consumo elettrico di circa 90 kWh all'anno. Insieme al televisore consuma 290 kWh/anno. Lo stesso televisore Lcd/Led del primo esempio ha il decoder integrato, che può ricevere immagini digitali via cavo (anche nello standard Cablecom Ci+), antenna e satellite. Consumo: 130 kWh, ossia il 55% in meno.

- Stessa dimensione dello schermo: risparmio del 70%: si sostituisce il televisore a tubo catodico con uno schermo di pari diagonale (81 cm). Il televisore piatto ha un decoder integrato per la ricezione digitale via cavo (anche Ci+), antenna e satellite, e può mostrare immagini in Full-Hd. La potenza all'uso è di 58 watt (0,15 in standby). Ne risulta un consumo di 86 kWh all'anno, ossia il 57% in meno. In confronto all'apparecchio a tubo catodico con decoder esterno, il consumo elettrico è ridotto del 70%.

Armin Braunwalder, K-Tipp
Michela Salvi

Impressum Design by VirtusWeb