HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 2/2012 aprile

Nome: Scelgo io
Slogan: La tua salute in prima pagina
Nato il: 22 gennaio 2002
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Tutte le edizioni

Scelgo io su iPad e iPhone
Scelgo io si occupa di salute e alimentazione. Confronta prodotti alimentari e cosmetici grazie a test comparativi realizzati in laboratorio. Pubblica una rubrica di consulenza giuridica per informare il paziente-assicurato dei suoi diritti nei confronti di medici e compagnie assicurative.

2/2012 aprile

Denti dritti ad ogni costo
Tra limitazioni e periodi di carenza, le assicurazioni per le cure ortodontiche a confronto Le assicurazioni complementari per la correzione dei denti non coprono sempre tutti i costi. Un confronto ha valutato le offerte delle casse malati. Un apparecchio per i denti costa migliaia di franchi....
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Una lavata di bagno
A confronto in un test 12 detergenti. Il migliore non è il più caro I detergenti per il bagno promettono grandi prestazioni. Ma in molti casi non soddisfano le pretese: non eliminano il calcare o lasciano striature. Lo dimostra un test. Residui di sapone nel lavandino, macchie di calcare su ru...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Telefono al volante, pericolo costante!
Usare il cellulare alla guida è un fattore di distrazione che va preso sul serio Gli automobilisti telefonano in media una volta all'ora mentre sono alla guida. Così facendo fanno aumentare in modo considerevole il pericolo di incidenti. Ora gli esperti auspicano l'introduzione del divieto di t...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Caro dottore, decido io le cure di domani
Dal 2013 le direttive anticipate dei pazienti saranno regolamentate a livello nazionale Con il testamento biologico si può decidere oggi se accettare le terapie in caso di futura incapacità di intendere e volere. Dal 2013 le direttive anticipate dei pazienti saranno regolamentate a livello nazi...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Succhi, inganni alla frutta
Il mosaico di norme europee sugli alimenti si arricchisce di un nuovo tassello. Dal prossimo anno le etichette dei succhi di frutta non potranno più mentire: tutti i frutti utilizzati dovranno essere chiaramente indicati (vedi articolo a pagina 23). Non si potrà più spacciare un succo di mele co...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Deboli d'udito: consulenza in italiano
Se l'udito è un problema (Scelgo io, febbraio 2012). L'Associazione ticinese deboli d'udito (Atidu) comunica che presso le sue sedi, a Camorino e Giubiasco, i collaboratori informano gratuitamente le persone interessate su vari servizi e prestazioni. L'associazione Pro audito svizzera, inf...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Prostata: l'articolo è incompleto
Uomini: un test da evitare (Scelgo io, febbraio 2012). Trovo l'articolo incompleto. Per un argomento del genere, piuttosto delicato come il depistaggio precoce del cancro alla prostata (esame del sangue Psa), varrebbe la pena considerare che la specifica situazione individuale svolge un ruolo im...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Prezzi nel sacchetto
Un'azione di Coop su frutta e verdura non conviene sempre. "Sacchetto da riempire" è il nome con cui Coop regolarmente propone azioni su verdura, agrumi o altra frutta, anche esotica. È possibile scegliere tra diversi prodotti e riempirne una borsetta, al prezzo di fr. 8.50. Però, può suc...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Occhiali: ai bimbi vanno rimborsati
L'assicurazione di base delle casse malati dovrà pagare di nuovo gli occhiali e le lenti a contatti per i minorenni. Lo ha deciso il Consiglio degli Stati nella sessione primaverile, accogliendo una mozione del Nazionale. Fino al 2010, per i minorenni il rimborso di fr. 180.- era previsto ogni ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Sali d'alluminio: meglio farne a meno
Uno studio conferma la nocività di certe sostanze nei deodoranti I sali d'alluminio nei deodoranti possono danneggiare le cellule del seno. Lo conferma uno studio. Gli specialisti ne sconsigliano l'uso, ma per rivenditori e produttori non è necessario intervenire. Da anni i deodoranti che co...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Rossetti per tutte
Molti negozi mettono rossetti da provare a disposizione delle loro clienti. Attenzione però: la pasta grassa del prodotto cosmetico è un covo ideale per virus, germi e spore. Il dermatologo Peter Schmid-Grendelmeier dell'Ospedale universitario di Zurigo consiglia di provare i rossetti solo sul ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Il grasso è sedentario
Stare seduti a lungo fa male all'aspetto fisico: la pressione sul posteriore causa un aumento dei cuscinetti di grasso sul lato B. Lo hanno constatato alcuni ricercatori dell'Università di Tel Aviv. Essi hanno sottoposto cellule umane a una pressione meccanica, rilevando che formavano il 50% d...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Cervicali: più ginnastica!
Anche in caso di persistenti dolori alle cervicali non bisognerebbe buttarsi subito sui farmaci antidolorifici. Meglio delle pastiglie agiscono infatti esercizi di ginnastica o la fisioterapia. Lo dimostra uno studio della Northwestern Health sciences University condotto su 300 partecipanti....
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Pulsazioni rapide: un segnale d'allarme
Se il battito a riposo è sempre accelerato, cresce il rischio di malattie al cuore. Soprattutto se le pulsazioni aumentano negli anni. Lo afferma uno studio. Una ricerca norvegese mette in guardia le persone che hanno le pulsazioni sempre piuttosto alte anche a riposo: ci può essere un rischio pe...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Senza lattosio, per molti ma non per tutti
Solamente chi è del tutto intollerante dovrebbe consumare i costosi prodotti speciali L'offerta di alimenti senza lattosio, più costosi dei normali prodotti, cresce costantemente. Ad averne bisogno sono però solo le persone intolleranti allo zucchero del latte. Latte, yogurt, burro, panna, mo...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Disciplina per corpo e mente
Il karate può essere praticato anche da chi ha una certa età Le persone anziane che praticano il karate sviluppano mobilità e equilibrio. Ma non solo: anche la memoria. «Heian shodan!», grida Ruggero, 68 anni. Poi fa un passo avanti e colpisce con forza, con il taglio della mano, la tempia di ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Troppo piccante non dà scampo
Salse al chili estremamente piccanti, con nomi quali "sudden death" (morte improvvisa) sono sempre più vendute. L'Istituto federale tedesco per la valutazione dei rischi mette però in guardia dal consumo eccessivo di salse piccanti: chi mangia troppo chili rischia «seri problemi di salute». La ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Un trauma cranico rende violenti
Un trauma cranio-cerebrale aumenta il rischio di diventare criminali violenti. È la conclusione cui giungono i ricercatori del Karolinska Institut di Stoccolma (Svezia). Per il loro studio, gli scienziati hanno usato i dati tratti dal registro svedese degli abitanti. Hanno confrontato 23 mila per...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Vero o falso?
Un inverno freddo fa diminuire le zanzare - Falso. Le zanzare stesse muoiono con il freddo; però hanno già deposto le loro uova, che invece sopportano anche temperature molto rigide. Il numero delle zanzare che ci saranno l'estate successiva si definisce solo in primavera: più questa sarà calda ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Lavorare poco giova alle mamme
Le madri con un impiego a tempo parziale sono più sane di quelle che lavorano a tempo pieno. Stanno però anche meglio di quelle che si dedicano esclusivamente alla famiglia. È il risultato di uno studio dell'Università della Carolina del Nord condotto su 1'300 donne. Le mamme a tempo parziale ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Sani non vuol dire per forza magri
Chi vuole rimanere in buona salute non deve per forza dimagrire. Uno studio dell'Università della Carolina del Nord dimostra che è molto più importante una buona forma fisica. I ricercatori hanno seguito per undici anni 14 mila uomini in leggero sovrappeso. Risultato: i partecipanti che mantene...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Un cereale per stare meglio
I fiocchi d'avena tornano in voga grazie alla loro capacità di proteggere dal diabete e di migliorare il tasso del colesterolo. Per circa dieci anni, Eva ha sofferto d'ipercolesterolemia. Per curarsi, la 68enne ha dovuto assumere come farmaco un inibitore del colesterolo con il principio attivo...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Cure per pelli esigenti
Le lozioni per la pelle di chi soffre di neurodermite non devono contenere sostanze nocive. Un test rivela quali sono le migliori. La pelle è molto soggetta alla neurodermite. Per proteggerla, idratandola e curandola anche nei periodi privi di sintomi, i medici consigliano l'applicazione quotidi...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Lozioni naturali per bebè
In genere, la pelle dei bebè non ha bisogno di creme idratanti. Ma se è particolarmente sensibile e secca, è consigliata una lozione priva di profumi. La rivista tedesca Öko-Test ha fatto analizzare 17 lozioni per bebè (tra cui 6 naturali) alla ricerca di sostanze nocive. Di quelle che hanno ott...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Medici tendenziosi
Ci sono direttive di associazioni settoriali su come i medici devono trattare il diabete o un alto tasso di colesterolo. Ora alcuni ricercatori statunitensi svelano che molti autori di simili direttive non sono affatto indipendenti. Un gruppo di lavoro della Mount Sinai School of Medicine di New ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Starnuti tempestosi
180 chilometri all'ora è la velocità con la quale le goccioline di muco fuoriescono dal naso durante uno starnuto. Le persone raffreddate, alla stessa velocità spandono nell'ambiente anche i germi patogeni. Per questo motivo è preferibile stare a distanza dalle persone raffreddate. Per dar...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
L'età ideale dei chirurghi
Le persone che devono sottoporsi a un intervento chirurgico dovrebbero scegliere uno specialista di mezza età. Lo sostengono alcuni studiosi dell'Università di Lione (Francia). I ricercatori hanno analizzato circa 3'500 interventi chirurgici effettuati in cinque ospedali francesi. Gli interven...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
In Svizzera la salute costa!
In Svizzera, il 31% dei costi per la salute dev'essere sopportato di tasca propria. Lo dimostra uno studio dell'Osservatorio della salute. Il nostro paese si trova pertanto in testa rispetto agli altri industrializzati. In Italia, ad esempio, la partecipazione ammonta al 20%, mentre in Germani...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Zuccheri da dichiarare
I succhi di frutta non potranno più contenere dolcificanti I prodotti venduti come succhi di frutta non potranno più contenere zucchero aggiunto. Lo stabilisce una nuova norma dell'Unione europea. Anche la Svizzera si vuole adeguare. Nelle pubblicità dei succhi di frutta, i produttori ricorro...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Ti tengo d'occhio, bicchiere
Un metodo di controllo scongiura la dipendenza dall'alcol Chi beve un po' troppo non deve per forza rinunciare del tutto all'alcol. Un programma spiega come controllare il consumo di vino e birra. In questo modo si evita di cadere nella dipendenza. «L'alcol c'entrava sempre, in qualsiasi ...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
I limiti della stevia
Via libera al dolcificante naturale. Ma a piccole dosi e solo in certi cibi L'estratto di stevia ora è permesso negli alimenti. Ma entro determinati limiti solo per certi prodotti. Alcuni esperti criticano queste condizioni. Il suo gusto, tuttavia, non piace molto. Per vendere alimenti dolcif...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Lo studio Hmo può rifiutare le cure?
«Non sono stata accettata da uno studio medico Hmo perché non ho l'assicurazione Hmo. Lo studio può rifiutarsi di curarmi?». Sì. Uno studio Hmo può limitarsi ad accogliere esclusivamente pazienti assicurati Hmo. In casi d’urgenza, però, il medico deve sempre e comunque curare il paziente. O...
Continua [Scelgo io, 2/2012]
Incinta: serve il certificato?
«Sono incinta al settimo mese. Siccome avevo forti mal di testa, sono rimasta assente dal lavoro per due giorni. Ora il mio capo m’impone di presentargli un certificato medico. Lo può fare?». Sì. Anche se lei è incinta il datore di lavoro può chiedere un certificato medico in caso di assenza per...
Continua [Scelgo io, 2/2012]

Impressum Design by VirtusWeb