HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
Scelgo io
Edizione: 4/2005 luglio

Nome: Scelgo io
Slogan: La tua salute in prima pagina
Nato il: 22 gennaio 2002
Uscita: entro il 30 dei mesi dispari
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno


Abbonati a Scelgo io
Acquista gli arretrati
Tutte le edizioni

Scelgo io su iPad e iPhone
Scelgo io si occupa di salute e alimentazione. Confronta prodotti alimentari e cosmetici grazie a test comparativi realizzati in laboratorio. Pubblica una rubrica di consulenza giuridica per informare il paziente-assicurato dei suoi diritti nei confronti di medici e compagnie assicurative.

4/2005 luglio

Prognosi riservata - La sciagurata decisione di Couchepin
Lo scontro tra la medicina dolce e quella classica ha raggiunto il suo apice nella decisione del consigliere federale Pascal Couchepin di togliere, dal primo di luglio, la medicina naturale dall'assicurazione malattia di base. Una vittoria della medicina tradizionale che potrebbe durare poco tempo, ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Lettere:
Chirurgia fatale Chirurghi estetici come macellai (Scelgo Io, febbraio 2005). Ho 40 anni, e tre anni fa mi sono sottoposta a liposuzione e protesi al seno. Mi sono rivolta a quello che viene definito "il migliore", senza chiedere un secondo parere, e ho deciso di sottopormi ai due interventi ass...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Cerotto dimagrante fuorilegge
Promette grandi risultati in breve tempo, ma la vendita del prodotto snellente è illegale Un annuncio pubblicitario per un "cerotto dimagrante" apparso sulla stampa ticinese è illegale. Lo afferma il farmacista cantonale Giovan Maria Zanini. di Marco Jeitziner «Perdere fino a 10 chili», «...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Crema sconfitta in tribunale dopo un test di Scelgo Io
Conteneva troppe sostanze nocive alla salute ed era risultata ultima in un test pubblicato da Scelgo Io nel 2002. Ora un tribunale grigionese ha dato ragione alla rivista Saldo che aveva realizzato un'indagine sulle creme per le mani. Era la prima volta che un'azienda chiedeva un risarcimento dan...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Vaccini multipli imposti
Sharon, sei anni, cade da un albero. I genitori la portano immediatamente al pronto soccorso dove i medici vogliono vaccinarla contro il tetano. I genitori acconsentono, dopo aver ottenuto dai medici la conferma che avrebbero usato un vaccino mirato. Quando settimane più tardi arriva la fattura d...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Nuova batosta per Coop
È fallita la denuncia della catena di supermercati Coop contro un'indagine sui prezzi di K-Tipp. Nel marzo 2004, la rivista per consumatori aveva pubblicato un confronto fra articoli simili acquistati in diversi negozi. Coop, risultata tra i più cari, aveva sporto una querela penale. Lo scorso febbr...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Troppi batteri nei gelati
Oltre un gelato soft-ice su tre contiene troppi batteri. È quanto emerge da un'analisi di K-Tipp su sedici campioni prelevati a Zurigo, Basilea, San Gallo e Lucerna. Sei gelati contenevano un numero di germi superiore alla soglia di tolleranza di 100 mila batteri al grammo. Il soft-ice acquistato al...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Piscine poco sorvegliate
Non sempre i gestori delle piscine prendono sul serio la sicurezza dei bagnanti. La rivista K-Tipp ha visitato cinque strutture a Berna, Zurigo e Lucerna. In tutte ha riscontrato una carenza di bagnini. Nella piscina Weyermannshaus a Berna, ad esempio, al momento dell'ispezione erano presenti solo d...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Vestiti anti-Uv inefficaci
L'abbigliamento per bambini contro i raggi ultravioletti il più delle volte non protegge abbastanza la pelle. Lo dimostra un test della trasmissione per consumatori Kassensturz. Delle otto marche di abbigliamento anti-Uv analizzate, sei non risultano sufficientemente protettive (Speedo, Floaties, Ba...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Polizze viaggi molto diverse
Tra un'assicurazione viaggi e l'altra esistono grosse differenze di prezzi e prestazioni. È quanto emerge da un confronto di K-Tipp. Al primo posto si sono piazzati il libretto Eti del Tcs (fr. 160.-) e la Mobiliare Multirisk (fr. 111.- persone singole, fr. 171.- famiglie). Le peggiori sono risultat...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Intossicato dalla cameretta
Troppa formaldeide nella stanza del bambino. Sotto accusa mobili venduti da Conforama Marvin, tre anni, ha sofferto per mesi di difficoltà respiratorie e infiammazioni oculari. Fino a che i genitori hanno individuato la causa: la formaldeide rilasciata da alcuni mobili acquistati presso Conforama...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Quando la casa è zeppa di veleni
Vernici, lacche, isolanti e colle possono causare allergie, cefalee e tumori. Ecco come proteggersi Tra le pareti di casa nostra si nascondono veleni pericolosi per la salute come amianto, formaldeide, Pcb, solventi e muffe. Scelgo Io spiega come difendersi (vedi tabella delle sostanze nella vers...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Vero o falso?
Le bevande isotoniche sono meglio dell'acqua. - Falso. Le bevande isotoniche sono state originariamente sviluppate per sportivi professionisti, per chi si dedica a sport estremi e a maratoneti o ciclisti. Per chi pratica un'attività sportiva a livello amatoriale sono superflue e non portano ad alcu...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
10 franchi in più per chi abita solo
Ecco chi è tenuto a pagare per il vitto all'ospedale Per ogni giorno di ospedalizzazione le persone che vivono sole devono sborsare di tasca propria dieci franchi. In alcuni casi, però, le casse malati pretendono dai propri affiliati pagamenti ingiustificati. Ecco come difendersi. Per ogni gio...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Auto inquinanti più care
Il Dipartimento federale dei trasporti progetta di aumentare la tassa sulle automobili. Dall'attuale 4% si passerebbe al 6% oppure all'8%. Gli introiti, che potrebbero oscillare tra 150 e 300 milioni di franchi, saranno interamente restituiti agli acquirenti di veicoli meno inquinanti con sconti fin...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Spezie avvelenate
In un caso su tre le spezie acquistate presso negozietti asiatici o altri piccoli rivenditori contengono muffe velenose, batteri di salmonella o presentano tracce di radiazioni. Questo è il risultato di una ricerca condotta dai laboratori cantonali di Argovia, Basilea Città e Basilea Campagna, che h...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Additivi controversi
In un test voluto dal Touring Club Svizzero, gli additivi per oli da motore della Swissflon Ptfe si sono dimostrati completamente inefficaci. Oltre a ciò, in caso di danni al motore, chi usa questi prodotti rischia l'annullamento della garanzia presso molti costruttori automobilistici....
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Consumi elettrici nascosti
Uno studio austriaco rivela che il marchio Energy Star sul consumo energetico di apparecchi elettrici non è uno strumento efficace per guidare le proprie scelte negli acquisti. Esso viene infatti applicato a prodotti analoghi che però provocano consumi di energia notevolmente differenti....
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Latte materno nocivo
Nel latte materno si trovano più di 300 sostanze chimiche sospette. Secondo uno studio della Lega tedesca per l'ambiente e la protezione della natura, soprattutto per la presenza nell'ambiente di diossina e Pcb, nei bambini allattati la concentrazione di elementi dannosi è del 20% più alta che in qu...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Cereali batterici
Una ricerca condotta presso l'Università di Paderborn in Germania ha dimostrato che gli antibiotici possono passare dagli animali ai cereali attraverso il concime. Nel frumento invernale e nella lattuga coltivata in campi fertilizzati con concimi derivati da escrementi di maiali ai quali erano stati...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Leucemia ad alta tensione
I bambini che vivono a meno di 200 metri da una linea d'alta tensione corrono forti rischi di ammalarsi di leucemia. Lo rivela uno studio statistico effettuato in Gran Bretagna su 30 mila bambini sotto i 15 anni di età che, tra il 1962 e il 1995, hanno contratto questa malattia. Tale ricerca non ha ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Ma quale alternativa?
La medicina dolce non è più coperta dall'assicurazione di base. Ecco quali soluzioni offrono le principali casse malati Cinque settori della medicina alternativa non saranno più coperti dall'assicurazione malattia obbligatoria di base. Questa la decisione del Consigliere federale Pascal Couchepi...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Farmaci al volante, pericolo costante
Una decina d'incidenti l'anno in Ticino dovuti a sonniferi, antidolorifici e psicofarmaci In uno dei cantoni col maggior consumo di farmaci, si stima una decina d'incidenti d'auto all'anno dovuti all'uso o abuso di medicinali. di Christian Egg e Marco Jeitziner In Svizzera, dall'inizio de...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Botox: la triste faccia del rimedio miracoloso
Gli esperti mettono in dubbio l'utilità della tossina impiegata per la cura di alcune patologie: mancherebbero le prove scientifiche. Problemi anche per chi abusa dei trattamenti antirughe Il Botox dovrebbe far sparire per incanto le rughe, alleviare l'emicrania e perfino sconfiggere l'obesità. M...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Un sano tuffo nella natura
Bagni rilassanti: le piante e i fiori offrono un'ottima alternativa ai prodotti chimici Con le erbe medicinali non si prepara solo il tè. Aggiunte all'acqua del bagno calmano disturbi e procurano benessere. Un bagno caldo rilassa e fa bene all'anima, specialmente dopo una giornata stressante. ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Mai stati tanto sicuri
Su 23 marche di preservativi nessuna risulta insufficiente. Lo rivela un test (vedi tabella nella versione cartacea) I profilattici sono sicuri. Lo rivela un test effettuato dalla Fondazione svizzera per la tutela dei consumatori. Ma due prodotti con il sigillo di garanzia non soddisfano pienamen...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Croissant al gusto di cartone
Critiche ai cornetti preconfezionati da una degustazione di esperti e consumatori (vedi tabella nella versione cartacea) I cornetti preconfezionati non sono così buoni come quelli freschi. Nessun prodotto testato ha ottenuto un giudizio più di "sufficiente" in una degustazione di esperti. Un po' ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Attenti a quei fritti!
Un nuovo metodo di conservazione non protegge le patate dall'acrilammide. Lo rivela un test (vedi tabella nella versione cartacea) Da quasi un anno i supermercati Coop e Migros vendono patate a basso contenuto di zucchero. Queste dovrebbero produrre meno acrilammide, una sostanza che può essere n...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Creme solari
Dovrebbero difenderci dagli aggressivi raggi Uv. Ma pur proteggendoci dalle scottature solari importanti, le creme che si spalmano sulla pelle contengono anche diverse sostanze problematiche. Lo dimostra uno studio della rivista Öko-Test. Gli esaminatori hanno verificato la presenza di sostanze n...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Occhiali da sole
Gli occhiali da sole sono divisi in quattro categorie a seconda del grado di protezione Uv. Una norma dell'Unione europea ne regola il campo d'applicazione e la categoria di filtro. Tutti i modelli devono essere muniti del marchio Ce. La fondazione tedesca per consumatori Stiftung Warentest ha esami...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Una doccia da film horror
Molti gel per lavarsi contengono sostanze pericolose. Lo rivela un test Per molti, la doccia mattutina fa parte delle cure quotidiane del corpo. È quindi ancor più importante per la salute e per l'ambiente usare saponi privi di sostanze nocive. La rivista germanica Öko-Test ha fatto esaminare 25 ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Deodoranti per uomo
Sudare fa parte delle normali funzioni fisiche. Ciò nonostante, i cattivi odori provenienti dalle ascelle sono da evitare. La colpa dell'odoraccio è dei batteri. Per cercare di domare gli sgradevoli effluvi sono consigliate frequenti docce e l'uso di deodoranti. I prodotti che nascondono o elimin...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Lozioni dopobarba
Un test effettuato dalla rivista Öko-Test dimostra che molti dopobarba contengono sostanze problematiche. Dopo la rasatura, molti uomini amano rinfrescarsi il viso con prodotti specifici. Ma solo cinque lozioni tra quelle testate hanno ottenuto un giudizio molto buono o buono. Quattro di quest...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Deo allergizzanti
Molti prodotti per neutralizzare il sudore contengono sostanze allergeniche. Lo rivela un test Nei deodoranti per pelli sensibili sono presenti sostanze irritanti e a rischio allergenico. Lo ha dimostrato la rivista "Öko Test", che ha esaminato 28 prodotti. Soltanto due hanno ottenuto il giudizio...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Profumi a rischio
Risultati allarmanti di un test effettuato da Greenpeace su molti profumi di marca sia da uomo sia da donna. Sono state infatti rilevate sostanze problematiche in gran parte dei prodotti. In particolare, sono state trovate tracce di ftalati e composti di muschio, che possono provocare allergie. Ecco...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Anche se incinta sollevo pesi?
«Lavoro da tre anni come magazziniera, e mi capita regolarmente di dover sollevare carichi pesanti. Ora però sono incinta, e il medico mi ha consigliato di non svolgere più questi lavori. Il mio datore di lavoro può impormi di continuare a lavorare come prima?» No. Le donne incinta e che allattan...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Chi mi versa l'assicurazione?
Lavoro per due diversi datori di lavoro a ore e con orario irregolare e in più ho un'attività indipendente. Nella seconda metà di settembre avrò un figlio. Concretamente cosa devo fare e a chi devo rivolgermi per ottenere l'assicurazione maternità? Il questionario di domanda d'indennità di mat...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Il congedo va richiesto?
«Sono un'impiegata d'ufficio e aspetto un bambino per metà ottobre. Per ottenere il congedo pagato di maternità devo inoltrare una richiesta al mio datore di lavoro?» Sì. Più precisamente lei deve annunciarsi alla cassa di compensazione Avs competente tramite il suo datore di lavoro. Per farlo c'...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Intossicato e risarcito?
«Durante le vacanze ho subito un'intossicazione da salmonelle a causa del cibo dell'albergo e ho dovuto essere ricoverato d'urgenza all'ospedale. Posso pretendere un risarcimento danni?» Sì, però dovrà dimostrare che le salmonelle derivano effettivamente dal cibo del ristorante dell'albergo. Se l...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
La cassa paga il trasporto?
«Abitiamo in un paesino di montagna. Mio marito ha subito un collasso cardiocircolatorio, e ha dovuto essere trasportato d'urgenza in ospedale con un taxi. Il trasporto è coperto dalla cassa malati?» Almeno in parte sì. L'assicurazione di base della cassa malati deve pagare la metà delle spese di...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Meduse, chi paga le ustioni?
«Mentre nuotavo nel mare, sono capitata in un banco di meduse. Ho avuto forti dolori, mi è venuta la febbre alta e ho dovuto essere ricoverata d'urgenza in ospedale. Sono assicurata per gli infortuni nel tempo libero tramite il mio datore di lavoro. Pagherà quest'assicurazione?» Sì. Chi lavora al...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Infortunio in vacanza: chi paga?
«Durante una vacanza in Egitto mi sono tagliata un piede. La scaletta della piscina aveva gli spigoli scoperti. In clinica mi hanno dato 28 punti di sutura e ho trascorso il resto delle vacanze in sedia a rotelle, per lo più nella camera d'albergo. Per poter tenere il piede in alto come consigliato ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Mia madre deve sapere che prendo la pillola?
«Ho 17 anni, e mi sono appena innamorata. Ora vorrei prendere la pillola, perciò sono stata dalla ginecologa. Questa ha raccontato della visita a mia madre. Lo poteva fare?» No. La sua ginecologa ha violato il segreto professionale. Lei può quindi denunciarla all'autorità penale. Senza la sua ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Casa di cura a nostro carico?
«Nostra madre vive in casa di cura. Per ora è autosufficiente dal punto di vista finanziario, ma i suoi risparmi si stanno lentamente esaurendo. Saremo chiamati noi figli a pagare per lei?» Sì. Normalmente, se un paziente non può più sostenere le spese della casa di cura, in primo luogo subentra ...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Possono ridurmi il salario?
«Il mese scorso, mio figlio di quattro anni si è improvvisamente ammalato. Aveva febbre alta e mal di gola. Siccome sono una madre sola e sul momento non sono riuscita ad organizzarmi altrimenti, sono rimasta un giorno a casa. Il mio datore di lavoro mi ha tolto questo giorno dal salario. Posso oppo...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Mi può vietare la fisioterapia?
Nel tempo libero sono caduto in bicicletta e mi sono ferito al ginocchio. Per questo motivo devo recarmi una volta alla settimana dalla fisioterapista durante le ore di lavoro. Ora il mio datore di lavoro ha detto che non accetterà altre assenze. Posso oppormi?» Certo. Il suo datore di lavoro è o...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Sesso proibito se under 16?
«Ho 14 anni e ho un ragazzo che ne ha 16. Vorremmo avere rapporti sessuali. È vietato?» No, anche se lei è ancora nell'età cosiddetta "protetta" che, secondo il Codice penale, termina a 16 anni. Questo significa che nessun adulto può fare sesso con giovani di meno di 16 anni d'età. La legge preve...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Test di paternità imposto?
«Ho da poco partorito una figlia, ma il padre non la vuole riconoscere. Posso obbligarlo a effettuare un test di paternità?» Sì. Se il padre non vuole riconoscere sua figlia, lei si può rivolgere all'autorità tutoria che imporrà un curatore alla bambina e inviterà il probabile padre ad effettuare...
Continua [Scelgo io, 4/2005]
Pesticidi in tavola
Molti oli di semi di zucca contengono tracce di sostante usate per la disinfestazione degli insetti (vedi tabella nella versione cartacea) Gli amanti della buona cucina apprezzano molto l'olio di semi di zucca. Tuttavia, questo singolare condimento dal gusto di noci è spesso pieno di pesticidi: a...
Continua [Scelgo io, 4/2005]

Impressum Design by VirtusWeb