HomeDomandeNewsletterAbbonamentiArretratiLibriCarrelloContatto Accedi

Cerca gli articoli con queste parole:
Criteri
Posizione
Riviste
Periodo
Nessun oggetto nel carrello
L'Inchiesta
Edizione: 1/2009 gennaio

Nome: L'Inchiesta
Slogan: L'Inchiesta indaga
Nato il: 17 novembre 1999
Uscita: entro il 10 dei mesi dispari
Abbonamento: fr. 48.00 all'anno


Abbonati a L'Inchiesta
Acquista gli arretrati
Tutte le edizioni

L'inchiesta su iPad e iPhone
L'Inchiesta indaga sugli abusi che penalizzano il cittadino. Confronta prodotti e servizi. Pubblica test di laboratorio. Aiuta il consumatore a difendere i suoi diritti e a districarsi nella burocrazia quotidiana. Spiega le leggi con una rubrica di domande e risposte giuridiche, in particolare sul diritto del lavoro, diritto di famiglia e diritto delle assicurazioni.

1/2009 gennaio

Bibite senz'alcol, prezzi più corretti
Sei anni dopo l'indagine di Spendere Meglio, i bar rispettano la legge. Ma c'è chi fa il furbo Nei ristoranti ticinesi le tre bibite meno care non possono contenere alcol. Nel 2002, il 65% degli esercenti violava la legge. Ora le cose sono migliorate. Era l'estate del 2002 quando la rivista ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Eredita 22 milioni ma è una truffa
Un avvocato spagnolo le ha promesso un'eredità di 22 milioni di dollari. Se la lettrice de L'Inchiesta fosse cascata nel tranello, avrebbe perso migliaia di franchi. Alessandra Pedrazzetti di Arbedo riceve a fine ottobre una lettera dalla Spagna. Un sedicente avvocato, David Johnson junior dello...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Ol lèssic-g come grandezz
«Stracolmo di sé, il folle di grandezz ascolta solo sé stesso, da nessuno ha qualcosa da imparare, il suo discorso è monologo sordo e cieco impermeabile». Pronunciato generalmente con [e] aperta a nord del Monte Ceneri, con [e] chiusa a sud. Plurale di grandèzza o grandézza, i grandezz ha conno...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Registro di commercio: truffati con gli annuari
Ti iscrivi al registro di commercio? Occhio a non pagare le fatture degli annuari-bidone. Per aprire un asilo nido si era iscritta al registro di commercio. Assieme alla conferma ufficiale riceve, in una busta separata, una fattura di fr. 595.50. L'intestazione del "Registro commerciale" era sim...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
L'acquisto online può costare caro
Acquistare vestiti via internet può essere comodo. Ma due lettori hanno avuto una brutta sorpresa con il sito de La Redoute. Dopo aver segnalato il caso a L'Inchiesta, la ditta ha fatto marcia indietro. Sul catalogo della ditta di vendita per corrispondenza La Redoute diversi capi sono spesso scon...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Battaglia legale sul baby-inferno
Tre anni dopo l'articolo de L'Inchiesta, il caso Baby Paradise non è ancora arrivato in tribunale Nel numero di marzo del 2005 L'Inchiesta denunciò il caso dell'asilo nido Baby Paradise di Lugano-Besso. La direttrice, Renata Govi-Moix di Agno, fu accusata di gravi reati ai danni dei piccoli. Dopo...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Siti inquinati online dopo lo scoop de L'Inchiesta
Dopo la denuncia de L'Inchiesta, il canton Ticino ha messo online il catasto dei siti inquinati*. Per legge, l'elenco dei siti pericolosi o inquinati doveva essere pubblicato entro il 2003. Ma le autorità non hanno rispettato il termine. Nel novembre 2007 L'Inchiesta pubblica uno scoop del gio...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Il gasolio va giù
Il prezzo dell'olio combustibile si è dimezzato in pochi mesi e continua a scendere. Chi non vuole rischiare nuovi aumenti può già prenotare la nafta per la prossima primavera. (vedi tabella versione cartacea) Il prezzo dell'olio da riscaldamento si è quasi dimezzato in cinque mesi. A fine lu...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
L'automobilina in tribunale
Doveva essere il regalo di fine scuola. Ma la macchina telecomandata è finita davanti al giudice. Il venditore è stato condannato a pagare fr. 400.- e ha fatto ricorso. In luglio Brenno Crameri di Claro acquista da Model Planet di Bellinzona una macchina telecomandata a benzina. Prezzo: fr. 1'000...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Nano Twist ti toglie il respiro
Acquista da Migros un prodotto per vetri realizzato con la nanotecnologia. Dopo averlo utilizzato, ha la tosse per due giorni e la vetrata è piena di aloni. «Ho pulito una grande superficie con Nano twist di Migros», racconta Raffaella Wolf Tognola di Minusio. «Per un'oretta ho spruzzato e inalato ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Nodi al pettine-Casse malati disumane
Sistema sanitario svizzero come quello americano? A me è capitato un mese fa. Mia figlia 24enne era in vacanza col fidanzato in Ungheria. Una mattina mi telefona dicendo che si sente male e che tornerà in giornata. Dopo un paio di ore mi chiama il fidanzato: è teso, dice che mia figlia si sta conto...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Appetitosi per gli occhi, dannosi per la salute
Lo zucchero nei cibi per animali può avere conseguenze sulla salute, come l'obesità Nei mangimi per cani e gatti c'è troppo zucchero. Che non solo è superfluo, ma anche dannoso. In alcuni negozi di articoli per animali si vende il cioccolato per cani. In tutti, poi, si trovano snack per ca...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Stop ai conigli importati
Migros blocca le forniture di conigli provenienti dall'Ungheria. «Le immagini scioccanti di conigli provenienti dall'Ungheria hanno spinto Migros a imporre uno stop immediato e indeterminato ai fornitori», dice il grande distributore. Le immagini sono state, secondo Migros, riprese «in un macello u...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Il wc dei gatti
La rivista austriaca Konsument ha esaminato 23 lettiere per gatti. Nessuna di queste ha ottenuto un giudizio globale molto buono. In compenso, 7 prodotti sono risultati buoni. Il test si è basato sia su esami di laboratorio sia sulla pratica. I criteri sono stati: odore, polvere emanata, sporcizia ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Per il clima si vola basso
Swiss e Lufthansa propongono biglietti aerei speciali per compensare l'inquinamento. Ma serve a poco Ora anche Swiss e Lufthansa vendono i clima ticket. Ma i soldi pagati in più non possono compensare l'inquinamento di anidride carbonica. Bisognerebbe volare di meno. Il traffico aereo surrisca...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Prodotti pericolosi
Sono numerosi i prodotti pericolosi ritirati dal mercato. Di regola, i fabbricanti li richiamano spontaneamente per evitare conseguenze spiacevoli. Ecco alcuni esempi. -Batterie computer portatili: le ditte Hewlett-Packard, Toshiba e Dell richiamano le batterie ad accumulazione per computer prodo...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Un assaggio al formaggio
Solo un terzo dei prodotti per la raclette soddisfa gli esperti in una degustazione Da gommoso a amaro. Il formaggio per la raclette non è sempre all'altezza delle aspettative. Una giuria di esperti ha assaggiato 12 prodotti. Solamente uno è molto buono. (Vedi tabella versione cartacea) La ra...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Trasparenza fuori luogo
Frutta e verdura dovrebbero essere consumate fresche. Nei negozi, però, gli imballaggi trasparenti e la conservazione le deteriorano. Sugli scaffali dei negozi, frutta e verdura dovrebbero avere un aspetto allettante o poter essere conservate? Spesso, un marketing di successo non va d'accordo con u...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Ben protetti dai colpi di testa
Migliora la qualità dei caschi da sci, ma il primo è tra i più cari In caso di caduta sugli sci, i caschi attutiscono bene i colpi alla testa. Nel modello più economico i lacci sono poco resistenti. (vedi tabella versione cartacea) Molti sciatori e snowboarder indossano il casco, eppure gli i...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
La crème della schiuma
Buona o molto buona la qualità dei prodotti per il bagno. Lo rivela un test I bagnoschiuma contengono generalmente poche sostanze nocive. In un test, 11 prodotti su 12 sono di qualità buona o molto buona. (vedi tabella versione cartacea) I bagnoschiuma sembrano elisir miracolosi... Promettono...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Dimmi da dove vieni
Una misteriosa sigla di provenienza su alcuni prodotti in commercio viene ora svelata. Le teglie da forno di Coop provengono da un luogo misterioso chiamato P.R.C. Lo dice la confezione: "Made in P.R.C". I prodotti la cui provenienza è contrassegnata in tal modo stanno addirittura aumentando. Ma ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Pelati e inscatolati
Pomodori in lattina: niente pesticidi, ma alcune confezioni contengono verdura non fresca. Lo rivela un test La maggior parte dei pomodori in scatola ottiene un buon risultato in un esame di laboratorio. Ma in alcuni campioni sono stati rilevati prodotti di bassa qualità. (vedi tabella versione ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
La coda del mouse-Gestire gratis suoni e immagini
Tra i programmi liberi e gratuiti reperibili in rete, definiti "open source"1 (lett. "sorgente aperta") e "software libero"2, ve ne sono diversi per la gestione di foto, video e musica. Si tratta di applicazioni utili, valide e funzionali che spesso non hanno nulla da invidiare a quelle commercial...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Bonifici all'estero, vietato sbagliare
Si rischia di pagare caro il mancato rispetto dei criteri europei Negli Stati che fanno parte dell'area Sepa i costi dei bonifici all'estero sono più semplici e vantaggiosi. Ma solo se sono rispettate le linee direttive imposte dall'Ue. (vedi tabella versione cartacea) Dall'inizio del 200...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Chèques validi
I Travelers chèques nelle vecchie divise sono ancora validi nei paesi di Eurolandia? Sì, secondo Laurent Marti, portavoce di American Express. Chi ha ancora questi chèques può richiederne la conversione nella moneta europea. La richiesta va presentata per iscritto con gli chèques e i dati del cont...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Nuova casa in Italia?
Volete acquistare un immobile in Italia, ma non sapete che pesci pigliare? Per conoscere le procedure da seguire, richiedete il nuovo opuscolo gratuito al centro europeo consumatori. Centro europeo consumatori, via Brennero 3, 39100 Bolzano. Tel 0039 0471 98 09 39; info@euroconsumatori.org...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Aziende in crisi, salari a rischio
Dopo il crac finanziario le aziende tagliano i costi. L'Inchiesta spiega come tutelarsi Lavoro in un'azienda di Giubiasco. A causa della crisi la ditta mi ha ridotto le ore di lavoro. Può farlo? Sì, ma deve rispettare il termine di disdetta. Se il contratto non lo prevede, fa stato la legge: ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Leasing "difettato" Posso difendermi?
«Abbiamo preso un'auto in leasing. Ci siamo accorti subito che aveva un difetto: la batteria si scaricava completamente dopo una settimana. L'abbiamo fatta riparare già tre volte. Possiamo far valere il diritto ad avere un'auto funzionante?» Sì. Potete pretendere dalla compagnia di leasing che il g...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Devo accettare il trasferimento?
«Da cinque anni lavoro in un'azienda che chiuderà tra un mese. Il datore di lavoro vuole che continui a lavorare per lui ma nella nuova sede che è stata aperta in un'altra città. Il mio tragitto casa-lavoro si allungherebbe di molto, fino a quattro ore al giorno. Sono costretta ad accettare questo ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
La mia ex in un'unione registrata Devo pagarle ancora gli alimenti?
«Ho divorziato due anni fa e non ho figli. Ogni mese e per cinque anni (o fino a nuovo matrimonio) devo pagare alla mia ex moglie fr. 1'400.- di contributi di mantenimento. Ora lei e la sua amica hanno sottoscritto un'unione registrata. Posso interrompere il pagamento?» Sì. L'obbligo di pagamen...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Sono in ospedale dopo il parto Il congedo maternità si prolunga?
«Sono in congedo maternità. Devo essere ospedalizzata per una settimana e poi sarò in malattia per diverse settimane. Il mio congedo maternità si prolunga?» No. Lei otterrà un'indennità di maternità per al massimo 14 settimane, rispettivamente 98 giorni, in qualsiasi caso. Se in questo periodo si a...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Posso pretendere la parte di eredità dopo anni dalla morte di mio padre?
«Mio padre è morto sette anni fa. Alla seconda moglie ha lasciato la casa unifamigliare e fr. 150'000.-. Io mi sono accontentata e ho ricevuto fr. 50'000.- e la sua auto. Ora temo che dopo il decesso della mia matrigna la casa andrà ai suoi parenti, perché lei non ha figli. Posso pretendere la mia ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Ho diritto all'indennita di menomazione?
«A causa di un incidente ho perso l'alluce destro. Potendo continuare a lavorare, non ricevo la rendita d'invalidità dall'assicurazione infortuni. Ho diritto almeno a un'indennità?» Sì. I salariati hanno diritto in ogni caso a un'indennità da parte dell'assicurazione infortuni obbligatoria. ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Il nostro proprietario vende casa Il nuovo locatore può mandarci via?
«Potremo disdire per la prima volta il nostro appartamento a fine marzo 2010. Il proprietario ci ha comunicato che venderà la casa. Il nuovo locatore può metterci alla porta?» Solo a determinate condizioni. Per principio, la vendita non scioglie il contratto di locazione. Pertanto, il nuovo proprie...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
La cassa può costringermi a liberare il medico dal segreto professionale?
«Sono malata da sei mesi. La mia cassa malati vuole farmi firmare una procura per liberare dal segreto professionale ospedali, medici, terapisti, autorità, datore di lavoro, assicurazioni sociali e private e i rappresentanti legali. Devo firmare questa procura?» No. Tali procure ledono i diritti de...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Posso finire nei guai se non sbrino i vetri dell'auto?
«I finestrini dell'auto sono a volte ghiacciati. Finisco nei guai se non li pulisco e causo un incidente?» Sì. Se è coinvolto in un incidente, l’assicurazione non assumerà interamente le spese dei danni. Inoltre, rischia la multa e il ritiro della patente per comportamento negligente. ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Infortunio per attacchi mal regolati Il negoziante deve risponderne?
«Mi sono infortunata mentre sciavo. Gli attacchi non erano stati regolati bene dal venditore. Chi deve risponderne?» Il negoziante può essere chiamato a rispondere per eventuali conseguenze di un infortunio ricollegabile agli attacchi regolati male. ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Si può dedurre il contributo ai figli?
«In sede di separazione, con mia moglie abbiamo concordato un contributo da versare a nostra figlia maggiorenne agli studi. Posso dedurlo dal reddito imponibile?» No. Gli alimenti ai figli maggiorenni non sono deducibili e non sono imponibili per chi li riceve. Sono invece deducibili gli alimenti ...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Botta & Risposta-Casellario
Cosa s'iscrive nel casellario giudiziale? Le condanne per crimini o delitti. I crimini sono azioni per le quali si rischia una condanna di privazione della libertà di oltre tre anni. Nel caso dei delitti sono possibili pene detentive fino a tre anni oppure pene pecuniarie. Le infrazioni sono iscr...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Lavatrice rotta. Devono pagare gli inquilini?
«Siamo in affitto in una palazzina. La lavatrice si è rotta a causa di un ferretto del reggiseno. Non si sa chi sia il colpevole. Il proprietario pretende che la spesa per la riparazione sia risarcita da tutti gli inquilini, perché il danno è stato causato da uno di noi. Dobbiamo pagare?» No. Se il...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Dischi allergici alla luce
La qualità dei dvd meno costosi è insufficiente. I raggi del sole li rovinano facilmente La qualità dei dvd vergini è generalmente buona. Ma luce, alte temperature e graffi rovinano la superficie e causano perdite di dati. (vedi tabella versione cartacea) Molte persone affidano ai dvd la con...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Ticinesi penalizzati all'università di Lugano
Primo anno gratis ma solo per gli svizzero-tedeschi e i romandi Per frequentare il primo anno dell'università della Svizzera italiana i ticinesi sborsano 4'000 franchi. Chi invece viene da altri cantoni non paga nulla. (vedi tabella versione cartacea) Quanto costa il primo anno di studi all...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]
Lo sconto dal notaio
Per i trapassi immobiliari, in Ticino solo tre notai applicano sempre la tariffa oraria. Gli altri 200 lavorano a percentuale Solo tre notai ticinesi applicano la tariffa oraria sulle compravendite immobiliari. Gli altri 200 preferiscono lavorare a percentuale e concedono sconti solo a chi li chied...
Continua [L'Inchiesta, 1/2009]

Impressum Design by VirtusWeb